Search Results

You are looking at 1 - 10 of 1,939 items for :

Clear All
Restricted access

Gli italiani locali di Sardegna

Uno studio percettivo

Series:

Noemi Piredda

La Sardegna presenta un panorama linguistico particolarmente vario e complesso. Questa eterogeneità (linguistica) si rispecchia nella pluridimensionalità dei suoi spazi comunicativi. Lo scopo principale di questo lavoro è l’indagine di tali spazi comunicativi, esaminando la varietà areale parlata in Sardegna; si è perciò osservata la percezione dell’italiano regionale sardo nella sua distribuzione locale, da parte dei suoi parlanti, utilizzando gli strumenti e le teorie della varietistica percettiva. I risultati mostrano come la percezione del parlante possa fornire alla linguistica tradizionale un sostegno molto importante, se non, addirittura, in alcuni casi, fondamentale.
Restricted access

Impegno metonimico, impegno esplicito: poetiche della Neoavanguardia a confronto.

Elio Pagliarani, Edoardo Sanguineti, Adriano Spatola.

Series:

Emanuele La Rosa

Contro cosa si è rivolta la poetica del rifiuto formulata tra gli anni Cinquanta e Sessanta del Novecento dalla Neoavanguardia italiana? È poi davvero corretto parlare di una poetica? Quali sono le dimensioni dell’impegno all’interno del Gruppo 63? Cosa hanno a che fare alienazione dell’individuo e guerra atomica con la poesia novissima? Sulla base di un confronto incrociato tra le opere più significative di tre protagonisti di quella stagione letteraria (Elio Pagliarani, Edoardo Sanguineti ed Adriano Spatola) il presente lavoro, attraverso una mirata analisi semiotica, cerca di fornire delle risposte a tali quesiti.

Restricted access

Series:

Anna-Maria De Cesare, Davide Garassino, Rocío Agar Marco, Ana Albom and Doriana Cimmino

Questo volume persegue un triplice obiettivo. In primo luogo, si descrivono le proprietà distribuzionali, formali e funzionali dei costrutti di sintassi marcata dell’italiano dell’uso medio alla luce del loro impiego nella scrittura dei quotidiani online, un tipo di testo ancora poco noto. In secondo luogo, si identificano le proprietà che caratterizzano tali costrutti in un contesto europeo, vale a dire rispetto alle proprietà delle stesse (o analoghe) strutture in francese, spagnolo, tedesco e inglese. Questa scelta si giustifica con il fatto che il confronto interlinguistico permette di raggiungere il terzo obiettivo della presente ricerca: collocare l’italiano in un quadro tipologico romanzo e, più generalmente, europeo.
Restricted access

L’autore esposto

Scrittura e scritture in Karl Kraus

Series:

Irene Fantappiè

La scrittura di Karl Kraus è un caleidoscopio di scritture diverse e contraddittorie. Morale, giustizia, storia, traduzione, plagio non sono solo temi ricorrenti nei suoi testi, ma anche ‚modi‘ della sua scrittura. Esaminare tali ‚modi‘ nel contesto storico-letterario della Vienna d’inizio Novecento, alle soglie e dentro il primo conflitto mondiale, significa situarli nel dibattito su morale e diritto, su letteratura e giornalismo, sul teatro di Wedekind e sulla poesia di George; significa, inoltre, osservare come la scrittura di Kraus vada costruendo un autore ‚esposto‘, come lui stesso lo definisce. È un autore messo in mostra, anche nelle sue contraddizioni, e messo a rischio, sottoposto al giudizio altrui – aspetti, questi, che ampliano e rivedono il topos novecentesco del Kraus ‚grande accusatore‘.

Restricted access

Memoria in «Noir»

Un’indagine pluridisciplinare

Monica Jansen and Yasmina Khamal

Trasmettere la memoria attraverso un genere d’intrattenimento quale il noir può sembrare paradossale. Invece è proprio il romanzo poliziesco, a partire dagli anni Settanta, a evidenziarne i nodi gordiani e i lati oscuri spesso rimossi dalla Storia ufficiale. Un’operazione complessa nel caso italiano, in cui il passato nazionale rimane dilaniato da fratture interne e la cultura di massa non sempre viene ritenuta il veicolo ideale per trasformare la memoria in strumento conoscitivo. Tali dilemmi vengono affrontati in un’ottica pluridisciplinare che spazia dalla semiotica alla psicologia e alla storia, passando da analisi testuali ad approcci intermediali. Mettendo a confronto le dimensioni temporali, spaziali e identitarie del passato con le forme della letteratura d’inchiesta, il volume indaga la presenza o meno di una base unitaria per la memoria italiana.
Open access

Sguardi linguistici sulla marca

Analisi morfosintattica dei nomi commerciali in italiano

Series:

Maria Chiara Janner

«Coop», «Voiello», «Superga»: nomi propri? nomi comuni? Come funzionano i nomi commerciali (o marchionimi) nella lingua, quali tratti presentano quando entrano nel discorso?

Il volume rappresenta il primo ampio studio sistematico sul funzionamento dei nomi commerciali nell’italiano scritto. Il suo carattere innovativo risiede nell’impostazione sperimentale con cui indaga i marchionimi, scandagliando sintatticamente un vasto «corpus» di dati testuali appositamente elaborato. Prendendo ispirazione ideale dalla lezione di Saussure, i nomi commerciali sono processualmente descritti nei loro valori correlativi: non come entità ontologicamente predefinite, bensì come il risultato di rapporti sintagmatici e paradigmatici da cogliere metodologicamente nell’analisi delle proposizioni in cui tali nomi ricorrono. Ne emerge una visione radicalmente nuova del nome commerciale, scevra da luoghi comuni onomastici o categoriali, e in grado di gettare un fascio di luce, da una prospettiva inconsueta, anche sul problema millenario dei nomi propri.

Restricted access

Jaan Mikk, Marika Veisson and Piret Luik

The papers in this collection analyse the professionalism of teachers in Estonia and neighbouring countries from several perspectives. Data from the OECD TALIS survey have been used to study the transformation of the teaching profession in recent years. As Estonia is bicultural, one paper deals with the transition to Estonian as the language of instruction in Russian-medium schools. Teacher professionalism is related to communication skills and this is also explored. It is generally accepted that teachers’ beliefs guide them in their daily work, and so three papers deal with the professional self and self-efficacy beliefs among teachers. In addition, an adaptation of the Teacher Efficacy Scale to the Estonian context is presented. The professional experience of young teachers is analysed and a comparison of the school practicum in teacher training in the Netherlands, Estonia and Finland is explored. Finally, the stress that teachers experience has been studied along with the preferred strategies for coping.
Restricted access

Il Demone e il Barbiere - Der Dämon und der Friseur

Grottesco e Monologo in Isaac Bashevis Singer e Edgar Hilsenrath - Groteske und Monolog bei Isaac Bashevis Singer und Edgar Hilsenrath

Veronica Pellicano

Quest’ opera mette a confronto per la prima volta due autori sorprendentemente simili: Isaac Bashevis Singer e Edgar Hilsenrath, due penne incantatrici e scandalose. Le loro opere evocano l’atmosfera delle «Mille e una notte». Il loro stile è audace, incatena l’attenzione del lettore e gli ruba il respiro. La creatività di entrambi è influenzata dagli eventi della Seconda Guerra Mondiale e dagli orrori della Shoà. I «demoni» di Singer parlano la stessa lingua del loro creatore di origina polacca: lo yiddish, la lingua di una cultura sterminata alla quale Singer ha eretto un monumento straordinario. Il «barbiere» di Hilsenrath gioca a nascondino proprio tra le rovine di questa cultura. La sua lingua è il tedesco. Entrambi gli autori riescono a congiungere umore nero e temi tratti dalla tradizione religiosa ebraica e dall’immaginario popolare. Inoltre la commistione di immagini grottesche e del potere assoluto della parola constringono il lettore al confronto con ciò che si nasconde dietro tali immagini e a lasciarsi travolgere dalla voce che fa capolino tra le righe: la voce che racconta ciò che si preferirebbe non ascoltare.
Die Werke von Isaac Bashevis Singer und Edgar Hilsenrath sind geprägt durch den Zweiten Weltkrieg und die Schrecken der Shoah. Ihr Stil ist provokant aber fesselnd. Mit Singer und Hilsenrath werden in diesem Buch erstmals zwei Autoren literaturwissenschaftlich gegenübergestellt, die sich in ihrer Verschiedenheit nicht ähnlicher sein könnten: märchenhaft jiddisch-dämonisch, skandalös bizzar-grotesk.
Restricted access

Sull’autore Sull’autore Marina Giorgini , PhD in Storia dell’Arte, ha concentrato la sua ricerca sul Futurismo italiano in rapporto ad altre correnti coeve. Si è inoltre specializzata nell’insegnamento di arte, lingua e cultura italiana a studenti stranieri tenendo, su tali temi, seminari in tutta Europa.

Restricted access

Series:

Pagliarani, Edoardo Sanguineti ed Adriano Spatola) il presente lavoro, attraverso una mirata analisi semiotica, cerca di fornire delle risposte a tali quesiti.