Show Less

L’Italia centrale e la creazione di una «koiné» culturale?

I percorsi della «romanizzazione»

Series:

Edited By Michel Aberson, Maria Cristina Biella, Massimiliano Di Fazio, Pierre Sanchez and Manuela Wullschleger

Esito del 2° convegno della serie «E pluribus unum? L’Italia dalla frammentazione preromana all’unità augustea», tenutosi a Roma nel 2014, il libro tratta la «romanizzazione» dell’Italia preromana, affrontando le dinamiche socio-politiche e linguistico-epigrafiche, le strutture economiche e del territorio, l’integrazione religiosa e le produzioni artistiche e artigianali. Alla base del progetto c’era l’idea di portare storici, archeologi, linguisti e specialisti di letteratura latina a collaborare per costruire insieme su questi argomenti un quadro dalle tinte a volte significativamente contrastanti.

Il dibattito sulla «romanizzazione» è stato uno dei più intensi nel panorama scientifico degli ultimi decenni. Del concetto sono stati declinati tutti i possibili punti di vista, tutte le criticità, le debolezze. Nel presente volume, il focus è stato dettato da un voluto understatement. Si è scelto di accettare l’uso dell’etichetta «romanizzazione», che infatti già dal titolo è stata posta tra virgolette, lasciando che i vari intervenuti fossero liberi di ridefinirla a loro piacimento. L’idea è stata poi quella di articolare il tema in una serie di tavole rotonde, ciascuna incentrata su tematiche specifiche, caratterizzanti del fenomeno «romanizzatorio»: le dinamiche di integrazione e opposizione alla conquista dai punti di vista politico e istituzionale, le influenze reciproche a cui le diverse lingue e culture epigrafiche sono state soggette, le strutture economiche e del territorio, l’integrazione religiosa e le produzioni artistiche e artigianali sono stati gli argomenti portanti del colloquio. Attorno a queste tavole rotonde, ciascuna coordinata da un discussant, si è cercato ancora una volta di radunare studiosi di formazione e classi di età diverse, alcuni più interessati alle realtà preromane e altri i cui interessi sono invece rivolti al mondo romano, nel tentativo di creare in questo modo ancora una volta il confronto dialogico tra diversi punti di vista.

Prices

Show Summary Details
Restricted access

V. Arte e artigianato artistico

Extract

MAurizio hArAri Hellenismus in Mittelitalien, quarant’anni dopo Un anticipo di Conclusioni Il mio contributo avrà carattere generale (ma non generico, spero) ed essenzialmente prefatorio a ciò che di realmente nuovo sapranno esporre i relatori successivi, meglio informati, di sicuro, sulle più recenti evidenze derivate dall’esplora- zione sul campo e nei depositi dei musei. Per la cortesia degli amici che hanno progettato questa sessione sull’artigianato artistico, mi sono infatti ritagliato lo spazio della riconsiderazione di al- cuni momenti (e argomenti) cruciali della critica dell’arte etrusca e italica, maturati d’intorno alla definizione e lettura storica del suo capitolo ‘elle- nistico’, cioè compreso tra gli ultimi decenni del IV e il pieno I secolo a. C.1 Momenti e argomenti che avevano animato proprio gli anni della mia formazione accademica, con l’urgenza e la viva- cità di quel tempo, e mi hanno accompagnato, da allora, come una cornice ineludibile (e molto più di una cornice) anche a riflessioni più recenti e in apparenza ormai distanti. Confido pertanto che mi si voglia perdonare l’impaccio di quanto d’inutilmente didascalico o di troppo schemati- camente recensorio potrà affiorare, qua o là, dal mio discorso. Il titolo che ho scelto fa ovviamente riferimento al convegno di Göttingen Hellenismus in Mitte- litalien (giugno 1974)2, che a sua volta si propo- neva come sviluppo immediato – anche nel sen- so dell’estensione cronologica dal IV-III al II-I secolo – d’indicazioni fortemente innovative, emerse dall’esperienza pionieristica della mostra su Roma Medio Repubblicana, progettata da Fi- lippo Coarelli3. Ma non si potranno intendere...

You are not authenticated to view the full text of this chapter or article.

This site requires a subscription or purchase to access the full text of books or journals.

Do you have any questions? Contact us.

Or login to access all content.