Show Less

Robert Musil teorico della ricezione

Contiene il saggio inedito «La psicotecnica e la sua possibilità di applicazione nell’esercito»

Series:

Massimo Salgaro

Questo volume è consacrato allo studio della teoria della ricezione di Robert Musil, di cui si sono analizzate la genesi e le ripercussioni sul romanzo L’uomo senza qualità. L’autore austriaco trova delle suggestioni importanti per l’elaborazione della sua teoria nella psicotecnica, disciplina oggi nota sotto il nome di psicologia applicata. Per questo la prima parte della ricerca è preceduta da «La psicotecnica e la sua possibilità di applicazione nell’esercito», una relazione che Musil tenne al Ministero della difesa austriaco il 10 marzo 1922, qui tradotta per la prima volta in italiano.
Il presente studio analizza inoltre le strategie psicotecniche e retoriche che Musil ha utilizzato per debellare gli stereotipi del pensiero e delle emozioni dei suoi lettori. Secondo Musil quando leggiamo «ci ficcano in testa l’imbuto di Norimberga e un individuo che non conosciamo cerca di versarci nel cervello tutta la sapienza della sua mente e del suo cuore». Per favorire il rinnovamento attraverso la lettura il romanzo propone un uso improprio del concetto di «anima» e dei titoli e quattro «lettori modello»: Clarisse e Moosbrugger nel primo libro, Ulrich e Agathe nel secondo libro. La mia analisi dimostra come Musil abbia forgiato la propria teoria della lettura al confine fra la psicotecnica e la psicologia della Gestalt, contemplando sia l’effetto che l’autore intende raggiungere sul suo lettore ( Wirkungsästhetik) che l’effetto realmente prodotto o producibile ( Rezeptionsästhetik).

Prices

Show Summary Details
Restricted access

1. La teoria dell’effetto estetico (Wirkungsästhetik) di Musil 21

Extract

1. La teoria dell’effetto estetico (Wirkungsästhetik) di Musil 1.1 Traduzione della relazione Psychotechnik und ihre Anwendung im Bundesheere La relazione La psicotecnica e la sua possibilità di applicazione nell’esercito, di cui segue la traduzione, fu tenuta da Musil il 10 marzo 1922 alle ore 9 nella sala riunioni I del Ministero della difesa austriaco e fu pubblicata lo stesso anno nelle «Militärwissenschaftlichen und Technischen Mitteilungen». Ho cercato di attenermi stilisticamente all’originale musiliano mantenendo le sue abbreviazioni (fra le quali et.al., p.e. ecc.) – non dimentichiamoci che si tratta della trascrizione di una relazione destinata ad un uditorio di specialisti – e di rispettare le spaziature fra le lettere e i paragrafi che servivano a mettere in evi- denza determinati passi. 22 Robert Musil teorico della ricezione La psicotecnica e la sua possibilità di applicazione nell’esercito dell’ing. dott. Robert Musil, consulente del Ministero della difesa I Psicologia e psicotecnica. La psicotecnica è l’applicazione della psicologia scientifica per il raggiungimento di scopi pratici; il suo rapporto con quest’ultima è si- mile a quello che le scienze tecniche intrattengono con le scienze natu- rali che ne stanno alla base. Siccome sulla natura della psicologia scientifica sono diffuse ancora oggi delle concezioni sbagliate, è ne- cessario introdurla brevemente. La psicologia è la scienza dei fenomeni psichici, e la miglior immagine – sebbene non le corrisponda in tutto e per tutto – per rap- presentare la sua condizione attuale è quella di una scienza naturalisti- ca sperimentale. Il confine fra la moderna psicologia sperimentale ri- spetto alle altre scienze come la fisiologia,...

You are not authenticated to view the full text of this chapter or article.

This site requires a subscription or purchase to access the full text of books or journals.

Do you have any questions? Contact us.

Or login to access all content.