Show Less

Nel nome del gran Torquato

"Gerusalemme Liberata</I> e Drammaturgia secentesca

Thomas Stein

Questo lavoro dà uno sguardo minuzioso sulla ricezione teatrale dei maggiori episodi della Gerusalemme Liberata, studiata qui di riflesso attraverso il successo delle sue riscritture per il palco in Italia ed Europa. Frutto di un’indagine paziente sulla miriade di forme drammatiche musical-teatrali del secolo XVII, ripercorre la storia in gran parte inedita dei trascorsi barocchi di Rinaldo ed Armida, di Sofronia ed Olindo e di Tancredi, Clorinda ed Erminia. Ne risulta un’affascinante panoramica dei tentativi di drammatizzare il grande poema del Tasso che costituiscono un capitolo minore ma non certo trascurabile della storia del teatro e dello spettacolo barocchi. Tale storia è infatti ricca di sviluppi imprevedibili, di volgarizzamenti popolareggianti ma anche di riscritture originali da parte di autori noti (Chiabrera, Sempronio e Rospigliosi) come anche di epigoni oscuri. Il lavoro è corredato da un catalogo ragionato che include più di 80 opere drammatiche del XVII secolo realmente derivate dalla Liberata o falsamente attribuite ad essa. Il catalogo costituisce uno strumento prezioso per qualsiasi indagine futura intorno alla ricezione teatrale del capolavoro epico di Torquato Tasso.

Prices

Show Summary Details
Restricted access

Nota ai testi 23

Extract

23 Nota ai testi La trascrizione dai manoscritti e dai testi a stampa secenteschi – citati indican- do l’atto e la scena di riferimento (e, qualora ne fosse disponibile un’edizione moderna, anche i versi relativi) – è critica, secondo un citerio di cauto am- modernamento. Si è adottato un regime moderno per l’uso di maiuscole, apo- strofi ed accenti. È stata modificata l’interpunzione e si sono introdotti accenti diacritici ovunque potessero esserci dubbi di lettura. È stata eliminata l’h etimo- logica e paretimologica e si è distinto u intervocalica da v. Sono state sciolte tutte le abbreviazioni, rendendo & con et davanti a vocale, e con ed negli altri casi. Secondo l’uso moderno si rendono 5 con s («fosse», «sorte» per ƒo55e, 5orte). I nomi dei personaggi e degli intertitoli, spesso abbreviati specialmente nei manoscritti, sono trascritti per intero. Si sono utilizzate le parentesi quadre per le espunzioni e le parentesi aguzze per le integrazioni.

You are not authenticated to view the full text of this chapter or article.

This site requires a subscription or purchase to access the full text of books or journals.

Do you have any questions? Contact us.

Or login to access all content.