Show Less

«Metodologia Paretiana»

Tomo II: Stati psichici e costanti dell’azione

Series:

Mino B. C. Garzia

Questo è il secondo tomo di una trilogia: I. Differenziazione, non linearità, equilibrio (già pubblicato); II. Stati psichici e costanti dell’azione; III. Stati psichici e variabili dell’azione (che seguirà a breve). In questo secondo tomo si procede all’applicazione della teoria dei residui, alla ricerca delle costanti dell’azione. Si parte sempre dal testo paretiano, con l’aggiunta di altri classici della sociologia ed estendendone esempi ed osservazioni tratti dalla contemporaneità. Uno sguardo da vicino, dunque. Stampa quotidiana, periodica e libri sono stati fonti inesauribili per l’individuazione di residui e (nel III tomo) di derivazioni. Il risultato è che dalle migliaia di esempi selezionati Ne sono stati estratti circa trecentocinquanta, divenuti parte integrante di questo volume. Ognuno potrà sostituire un qualsiasi Esempio con un altro di apparente segno opposto, non muta il risultato: La potenza delle pulsioni (residui) è tale da «portare opposte dottrine allo stesso punto»; poiché, in realtà, non le azioni o i fatti concreti sono stati classificati e discussi, ma i loro elementi (sentimenti o stati psichici), i quali permettono
di delineare la parte centrale di una teoria sociologica della mente.

Prices

Show Summary Details
Restricted access

[Classe VI Residuo sessuale] 497

Extract

[Classe VI Residuo sessuale] Il semplice appetito sessuale, benché operi potentemente nella raz- za umana, non ci deve occupare qui. Dobbiamo soprattutto studiare il residuo sessuale di ragionamenti e di teorie. In generale questo residuo e i sentimenti dai quali trae origine si incontrano in moltis- simi fenomeni, ma sono spesso dissimulati, specialmente presso i popoli moderni (Trattato, §§ 852, 1324, 1338). I residui della classe VI sono forse tra i meno variabili. Mutano i veli con i quali si ricoprono, muta l’ipocrisia che da essi ha origine, ma nella sostanza non si scorge che patiscano notevoli mutamenti (Trattato, § 1717). Dissimulazione sessuale ed equilibrio. Il residuo sessuale s’incontra in molti fenomeni, combinato con altri residui. “Se l’istinto sessuale ten- desse solo ad avvicinare i sessi, non apparirebbe nelle nostre indagini”, mentre – argomenta Pareto – il comportamento relativo alla sfera ses- suale diventa sociologicamente interessante allorché gli uomini elabo- rano al riguardo una qualche filosofia, teoria o spiegazione. Tale istin- to, ad esempio, talvolta si ricopre e si nasconde sotto la veste del- l’ascetismo, oppure lo troviamo presso “gente che predica la virtù per avere l’opportunità di fermare il pensiero sui congiungimenti sessua- li”.1 Quindi, esaminando i loro ragionamenti, troveremo l’azione non logica, e cioè “una parte (a) il residuo che corrisponde all’istinto sessu- ale ed una parte (b) la derivazione che è un ragionamento col quale si ricopre”. Questo residuo può essere presente in relazioni caste e inno- centi, nei giudizi/opinioni nelle aule dei tribunali, o di chi è addetto alla tutela dei...

You are not authenticated to view the full text of this chapter or article.

This site requires a subscription or purchase to access the full text of books or journals.

Do you have any questions? Contact us.

Or login to access all content.