Show Less

L’ultimo viaggio di Paolo

Atti del Convegno Internazionale di Studi in occasione del MCML anniversario dell’approdo di Paolo a Pozzuoli (17–19 febbraio 2011)

Edited By Gaetano Iaia

Pur essendo, fin dalle origini della comunità cristiana, oggetto di studi e riflessioni, l’apostolo Paolo, con i suoi viaggi e il suo insegnamento, non cessa di affascinare gli studiosi, credenti e non credenti. Il volume raccoglie i contributi offerti in occasione del Convegno Internazionale di Studi che la Diocesi di Pozzuoli ha organizzato nel febbraio 2011, nell’ambito delle iniziative per il MCML anniversario dell’approdo di Paolo a Puteoli. Ripercorrendo idealmente il percorso dell’ultimo viaggio di Paolo, gli esperti coinvolti – provenienti da diverse confessioni cristiane – hanno condiviso le più recenti ricerche filosofiche, teologiche, bibliche, storiche e archeologiche non solo su Saulo-Paolo, ma anche sugli sfaccettati contesti antropici, spaziali e temporali in cui egli si muove e verso cui egli viaggia.

Prices

Show Summary Details
Restricted access

Melchor SANCHEZ DE TOCA ALAMEDA Saluto inaugurale xxi

Extract

Melchor SÁNCHEZ DE TOCA ALAMEDA Sotto-Segretario del Pontificio Consiglio della Cultura Saluto inaugurale Un giorno di primavera dell’anno 61 approdò al porto di Pozzuoli una nave con l’insegna dei Dioscuri, salpata da Malta una settimana prima, dopo una breve sosta a Siracusa e poi a Reggio di Calabria. Lo scirocco aveva dato fiato alle vele, e così, in un sol giorno, aveva compiuto la traversata del Tirreno dallo stretto di Messina fino a Pu- teoli. Ad accogliere la nave, oltre ai portuali, vi era un gruppetto di persone, seguaci di uno dei tanti nuovi culti venuti dall’Oriente. Aspettavano impazienti un passeggero, singolare: un cittadino ro- mano, consegnato in custodia a un militare, Giulio, centurione delle truppe ausiliari di stanza a Cesarea, la Coorte Augusta dei Sebasteni. Il passeggero-prigioniero era un cittadino romano, originario di Tarso in Cilicia, dottore della legge ebraica, filosofo e predicatore itine- rante, che rispondeva al doppio nome di Paolo-Saulo. Insieme ad al- cuni compagni, era partito da Cesarea l’inverno precedente per essere portato davanti al Tribunale di Cesare. Una violenta tempesta li ave- va fatti naufragare davanti alle coste di Malta, dove avevano tra- scorso l’inverno a casa del Governatore dell’Isola, Publio. Sbarcato a Pozzuoli dopo così avventuroso viaggio, Paolo si trattenne tutta una settimana in questa terra, ospite dei fratelli della comunità locale, mentre riprendeva le forze per l’ultima tappa del viaggio verso Ro- ma. È da qui che si è avviato verso la meta agognata, Roma, che già da parecchi anni desiderava visitare (Rm 15,...

You are not authenticated to view the full text of this chapter or article.

This site requires a subscription or purchase to access the full text of books or journals.

Do you have any questions? Contact us.

Or login to access all content.