Show Less
Restricted access

Stampa e regimi

Studi su "Legioni e Falangi/Legiones y Falanges</I>, una "Rivista d’Italia e di Spagna</I>

Chiara Sinatra

Come tutta la stampa «di regime» anche Legioni e Falangi. Rivista d’Italia e di Spagna / Legiones y Falanges. Revista mensual de Italia y de España (1940–1943), pubblicata tra Roma e Madrid, può leggersi come una narrazione univoca degli avvenimenti di quegli anni attraverso le immagini e i testi che la componevano. Come una sorta di koiné culturale fascista, la rivista attuava una politica – anche lingüística – basata sugli ideali e i valori identitari ostentatamente condivisi dai due totalitarismi. Grazie a una visione trasversale di entrambe le edizioni, i saggi in italiano e in spagnolo contenuti in questo volume analizzano la rivista, ricalcandone il bilinguismo, come un esempio paradigmático delle relazioni politiche e culturali tra l’Italia fascista e la Spagna del primo Franchismo, ma soprattutto come uno strumento d’informazione e di formazione propagandistica in cui la costruzione del discorso – ma anche il racconto, l’immagine fotografi ca e la «settima arte» – convergono per sostenere l’immediatezza del messaggio ideologico.
Como toda prensa «de régimen» también Legioni e Falangi. Rivista d'Italia e di Spagna / Legiones y Falanges. Revista mensual de Italia y de España (1940 – 1943), que se publicó paralelamente entre Roma y Madrid, puede leerse como una narración uniforme de los acontecimientos de la época gracias a las imágenes y a los textos que la componían. Lugar privilegiado donde se reunía lo más destacado de la cultura y de la política de ambos países, gracias al bilingüismo y a la traducción en la revista se concretaba una política – también lingüística- basada en los ideales y en los valores aparentemente compartidos por los dos totalitarismos. Desde un enfoque polifacético que abarca ambas ediciones, los ensayos in italiano y en español recogidos en este volumen estudian la revista Legioni e Falangi/Legiones y Falanges no solo como un modelo de las relaciones culturales y políticas entre la Italia fascista y la España de la posguerra, sino también como uno de los medios de informac ión y formación propagandística donde todo contribuía a reafirmar el mensaje ideológico y su pronta recepción.
Show Summary Details
Restricted access

Pagina web

Extract



FLORIANA DI GESÙ

Il TEAM MEMITA’ si costituisce con l’obiettivo di far conoscere come l’esperienza comune dei regimi totalitari europei abbia influito nella costruzione di un’identità e di una memoria storica con cui il presente si confronta. Il tutto con la finalità di operare un processo d’integrazione che veda, nell’analisi ‘inclusiva’ di quei modelli culturali, il punto di partenza per una possibile ricodifica, nel presente, dei processi identitari per una profonda integrazione socio-culturale in Europa. La finalità principale del TEAM è quella di ricodificare il concetto di identità nazionale attraverso l’analisi dei “manufatti ideologici dell’epoca” per potere mantenere e preservare l’eredità culturale, ma anche per essere di monito alle generazioni future.

Obiettivi principali: lo sviluppo di iniziative socio-culturali per la promozione e divulgazione di una corretta politica linguistica e culturale che abbia come capisaldi i concetti di: identità, solidarietà, tolleranza e stabilità; la costruzione di networks e materiali educativi, che sfruttino potenzialità dell’Educational Technology, per il potenziamento dell’acquisizione di una competenza inclusiva d’ordine storico-culturale e linguistico in ambito educativo/formativo.

You are not authenticated to view the full text of this chapter or article.

This site requires a subscription or purchase to access the full text of books or journals.

Do you have any questions? Contact us.

Or login to access all content.