Show Less

Modalité, évidentialité et autres friandises langagières

Mélanges offerts à Hans Kronning à l’occasion de ses soixante ans

Series:

Edited By Coco Norén, Kerstin Jonasson, Henning Nølke and Maria Svensson

Hans Kronning s’est fait connaître comme un grand spécialiste international de l’expression de la modalité et de l’évidentialité dans les langues romanes, et nombreux sont les linguistes qui se sont inspirés de ses travaux. Cet ouvrage rassemble des articles de chercheurs familiers des travaux de Kronning et témoigne de la largeur et de la profondeur de sa pensée à laquelle aucune langue romane n’est étrangère. Le volume réunit des spécialistes travaillant en Belgique, en Finlande, en France, en Italie, en Norvège, en Suède et en Suisse et les contributions abordent des sujets allant de phénomènes purement linguistiques et sémantiques aux analyses littéraires en passant par des réflexions portant sur la comparaison des langues, y compris la traduction. De même, plusieurs langues romanes sont représentées, aussi bien pour ce qui est des faits traités qu’en ce qui concerne la langue appliquée pour la rédaction des articles. Ainsi cet ouvrage est-il un reflet de l’œuvre et de l’ouverture d’esprit de Hans Kronning.

Prices

Show Summary Details
Restricted access

Verbi a tre posti: regime di codifica dei complementi preposizionali in italiano - Michele PRANDI, Università di Genova 269

Extract

Verbi a tre posti: regime di codifica dei complementi preposizionali in italiano Michele PRANDI, Università di Genova Pensando a Hans, non posso non ritornare con il ricordo ai giorni di fine gennaio 2010, quando l’antica e orgogliosa Università di Uppsala mi accolse nella sua severa veste invernale per accordarmi un onore che sarà sempre mio dovere sforzarmi di meritare. Per questo voglio dedicare a Hans, che ha creduto nella mia ricerca e mi ha onorato della sua stima, il primo abbozzo di un progetto di lungo respiro al quale intendo consacrare gli ultimi anni della mia vita accademica attiva. Si tratta di un tema complesso e affascinante che non ha ancora ricevuto l’attenzione che merita: il regime di codifica degli argomenti dei verbi, e in particolare dei verbi a tre posti, affidati a un’espressione preposizionale. Il punto di partenza della mia ricerca è la distinzione tra due regimi di codifica, opposti nella direzione e complementari nella funzione, attivi nella messa in opera del significato delle espressioni complesse e in primo luogo delle frasi: la codifica relazionale e la codifica puntuale (Prandi 2004). La codifica relazionale è attiva in un nucleo ristretto della struttura della frase, e codifica una rete di relazioni concettuali – di ruoli – non direttamente ma attraverso una rete di relazioni grammaticali formali. La sua funzione è imporre ai concetti connessi uno stampo formale rigido, insensibile alla loro coerenza. La codifica puntuale agisce al di fuori del nucleo occupato dalle relazioni grammaticali e codifica i ruoli in isolamento, grazie alle proprietà interne...

You are not authenticated to view the full text of this chapter or article.

This site requires a subscription or purchase to access the full text of books or journals.

Do you have any questions? Contact us.

Or login to access all content.