Show Less

Aspetti della cultura, della lingua e della letteratura italiana in Belgio

Studi in onore di Michel Bastiaensen

Series:

Edited By Marcello Barbato and Claudio Gigante

A partire dall’Antichità e fino ad oggi le storie degli uomini e dei territori che costituiscono attualmente il Belgio e l’Italia si sono ripetutamente intrecciate. Questo volume è dedicato a chi a tale intreccio ha dedicato una parte importante della sua attività scientifica e didattica. Gli scambi reciproci tra Italia e Belgio sono analizzati attraverso una serie di contributi originali che vanno dal basso medioevo all’età contemporanea e spaziano dalla storia della lingua a quella della letteratura, senza trascurare la storia delle società e delle istituzioni culturali, e i temi attuali di didattica e di politica culturale.

Prices

Show Summary Details
Restricted access

Corrispondenza al femminile tra Belgio e Italia nella prima metà del XIX secolo Sabina Gola 67

Extract

67 Corrispondenza al femminile tra Belgio e Italia nella prima metà del XIX secolo Sabina GOLA Université Libre de Bruxelles Purché contrasti attivamente il silenzio, nessuna testimonianza scritta può dirsi insignificante, nel processo di solidarietà sommersa che ha permesso alla donna eccezionale di nascere dalla donna qualsiasi (Virgina Woolf)1. Negli archivi del castello di Gaasbeek (Belgio), appartenente dal XVIII secolo alla famiglia Arconati Visconti, sono conservate numerose lettere, la cui destinataria è la marchesa Costanza Arconati Visconti, nata Trotti Bentivoglio (1800-1870). Residente a Milano fino al 1821, all’età di 20 anni si trovò in esilio forzato al seguito del marito Giuseppe Arconati Visconti, condannato per il crimine di alto tradimento dalle autorità imperiali austriache2, avendo fatto parte della deputazione che si era recata dal principe di Carignano per sollecitare l’intervento piemontese in Lombardia. Il castello fu una delle dimore dei marchesi durante il periodo dell’esilio in Belgio. Questo mio contributo è frutto della lettura delle missive della marchesa Antonia Trotti Bentivoglio nata Schaffgotsch3, madre di 1 Lettere dall’Europa. Un secolo di corrispondenza al femminile, Palermo, Sellerio Editore, 2004, p. 36. 2 Dietro la calma apparente creata dal governo austriaco nel Lombardo Veneto, cominciò a manifestarsi una profonda inquietudine che fece nascere delle società se- grete, di ispirazione diversa, il cui intento era di liberare la penisola dai governanti stranieri. Le famiglie Trotti Bentivoglio e Arconati Visconti appartenevano entrambe alla nobiltà lombarda di tendenza liberal-moderata che tentava di innescare un pro- cesso di cambiamento nella società lombarda, in ambito civile, culturale, economico,...

You are not authenticated to view the full text of this chapter or article.

This site requires a subscription or purchase to access the full text of books or journals.

Do you have any questions? Contact us.

Or login to access all content.