Show Less
Restricted access

Memoria storica e postcolonialismo

Il caso italiano

Series:

Edited By Martine Bovo Romoeuf and Franco Manai

Questa raccolta di saggi si propone di dare un contributo alla discussione attuale sul discorso postcoloniale italiano, cioè quell’insieme di testi incentrati in modo critico sulla Storia coloniale in generale e su quella italiana in particolare. Si tratta di una produzione che, attraverso diversi mezzi di comunicazione, dalla letteratura al cinema, dal teatro al fumetto, dalla televisione ai quotidiani, dalle riviste a internet, ha esplorato percorsi nuovi e si è espressa in svariati generi, spesso mescolandoli: dalle autobiografie alle biografie, dal romanzo storico o neostorico al realismo magico, dal romanzo giallo o noir a quello d’avventura o d’appendice, dalla poesia alla canzone, dal film al documentario, dal fumetto in serie al graphic novel. Allargando lo sguardo al colonialismo interno, con i casi esemplari della Sardegna e della Sicilia, il volume intende dare conto, attraverso la concordia discors dei vari saggi, della direzione che sta prendendo la ricerca oggi in campo postcoloniale.
Show Summary Details
Restricted access

Come il colonialismo ha fatto gli italiani: Timira tra storiografia e letteratura (Valeria Deplano)

Extract

← 138 | 139 → Come il colonialismo ha fatto gli italiani

Timira tra storiografia e letteratura

Valeria DEPLANO

Università di Cagliari

1.Italia repubblicana ed eredità coloniale

Timira, romanzo pubblicato da Einaudi nel 2012 e firmato da Wu Ming 2 e Antar Mohamed,1 racconta la storia di Isabella Marincola, figlia di un italiano e di una somala, che si svolge tra due luoghi – l’Italia e la Somalia – e tra due periodi diversi della storia italiana – quello coloniale e fascista, e quello postcoloniale e repubblicano –. Per complicare ulteriormente le cose va detto che il libro è un romanzo, ma la storia di Isabella è vera, e che la stessa protagonista non solo fornisce le testimonianze che stanno alla base del volume, ma partecipa attivamente al suo processo di elaborazione e realizzazione.2 Appena pubblicato, il libro attira l’attenzione degli studiosi di letteratura per il suo collocarsi, in maniera esplicita e consapevole, in una posizione singolare all’interno della produzione postcoloniale italiana (Benvenuti 2012: 101–105).

Senza velleità di addentrarsi nell’acceso dibattito letterario, il presente articolo vuole invece raccogliere le suggestioni di questo ← 139 | 140 → complesso oggetto narrativo e dell’esperienza di vita che vi sta dietro (e dentro), per spostare la riflessione sul piano storico e storiografico e ragionare sulle continuità tra discorso coloniale e identità italiana nell’Italia repubblicana.3

Per lungo tempo parlare dei rapporti tra Italia postbellica e colonialismo ha significato sostanzialmente parlare della rimozione del passato africano dalla memoria ufficiale della Repubblica....

You are not authenticated to view the full text of this chapter or article.

This site requires a subscription or purchase to access the full text of books or journals.

Do you have any questions? Contact us.

Or login to access all content.