Show Less
Restricted access

Memoria storica e postcolonialismo

Il caso italiano

Series:

Edited By Martine Bovo Romoeuf and Franco Manai

Questa raccolta di saggi si propone di dare un contributo alla discussione attuale sul discorso postcoloniale italiano, cioè quell’insieme di testi incentrati in modo critico sulla Storia coloniale in generale e su quella italiana in particolare. Si tratta di una produzione che, attraverso diversi mezzi di comunicazione, dalla letteratura al cinema, dal teatro al fumetto, dalla televisione ai quotidiani, dalle riviste a internet, ha esplorato percorsi nuovi e si è espressa in svariati generi, spesso mescolandoli: dalle autobiografie alle biografie, dal romanzo storico o neostorico al realismo magico, dal romanzo giallo o noir a quello d’avventura o d’appendice, dalla poesia alla canzone, dal film al documentario, dal fumetto in serie al graphic novel. Allargando lo sguardo al colonialismo interno, con i casi esemplari della Sardegna e della Sicilia, il volume intende dare conto, attraverso la concordia discors dei vari saggi, della direzione che sta prendendo la ricerca oggi in campo postcoloniale.
Show Summary Details
Restricted access

Adwa e i suoi figli: Etiopia anti- coloniale e post- coloniale nel cinema di Hailé Gerima (Lorenzo Mari)

Extract

← 282 | 283 → Adwa e i suoi figli

Etiopia anti-coloniale e post-coloniale nel cinema di Hailé Gerima

Lorenzo MARI

Università di Bologna

1.Dalla provincia al mondo: per un nuovo posizionamento degli studi postcoloniali italiani

L’analisi del film di Hailé Gerima5 Adwa – An African Victory (1999) pone alcuni problemi critici che, sulla scorta delle recenti riflessioni su World Literature e World Cinema,6 possono aprire il campo di indagine degli studi postcoloniali italiani verso una dimensione transnazionale che è stata finora poco esplorata. In ogni caso, in via preliminare rispetto a questo processo di apertura dei confini disciplinari, vi è un’importante avvertenza metodologico-critica che non si può eludere facilmente. Se infatti si intende affermare la necessità e l’urgenza di un confronto di tipo transnazionale per la storia e per la letteratura postcoloniale italiana, ciò tuttavia non implica de facto l’immediata possibilità di sciogliere i nodi ← 283 | 284 → critici, intellettuali, etici e politici che la critica postcoloniale italiana ha sino a qui affrontato.

A titolo di esempio, si può ricordare la recente questione del monumento in memoria del criminale di guerra Rodolfo Graziani, inaugurato nel 2012 nel comune di Affile, in provincia di Roma. Analizzando l’evento da una prospettiva che non concede terreno alla definizione di “folklore locale” – come auspicato, quasi in solitaria, dal collettivo di scrittori Wu Ming (Wu Ming 2012) e dalla scrittrice Igiaba Scego (cf. Renzi 2012) – si è verificata così, in un ambito estremamente localizzato e provinciale, la riemersione di...

You are not authenticated to view the full text of this chapter or article.

This site requires a subscription or purchase to access the full text of books or journals.

Do you have any questions? Contact us.

Or login to access all content.