Show Less
Restricted access

Italiano e Dintorni

La realtà linguistica italiana: approfondimenti di didattica, variazione e traduzione

Series:

Edited By Giovanni Caprara and Giorgia Marangón

Il volume riunisce trentatré contributi di carattere multidisciplinare e offre ai lettori una visione complessiva e attuale della realtà composita della lingua italiana e delle sue traduzioni. Le prime pagine sono firmate dal professor Gaetano Berruto, dell'Università di Torino e dalla professoressa Elena Pistolesi, dell'Università di Modena e Reggio Emilia. Seguono lavori suddivisi in quattro blocchi tematici: variazione linguistica, didattica della lingua italiana, linguistica contrastiva e traduzione da e verso l’italiano. In questo modo gli autori intendono proporre una nuova prospettiva sull’italianistica che troppo spesso si concentra soltanto sullo studio della letteratura.

Show Summary Details
Restricted access

Scrivere e parlare in Italiano. Un percorso didattico tra sociolinguistica e storia della lingua (Elena Pistolesi)

Extract

← 32 | 33 →

Elena Pistolesi

Università di Modena

Scrivere e parlare in Italiano. Un percorso didattico tra sociolinguistica e storia della lingua

1.   Premessa

Il mio interesse per la diamesia nasce dallo studio delle scritture digitali, un ambito di ricerca che, fin dai primi lavori degli anni Ottanta, è stato interpretato alla luce delle relazioni tra lingua scritta e lingua parlata1. Interrogare le scritture digitali in questa prospettiva ha significato confrontarsi con i parametri che in Italia hanno caratterizzato l’ultimo trentennio di studi, nei quali le intersezioni fra lingua italiana scritta e lingua italiana parlata sono stati al centro del dibattito scientifico, prima in chiave sincronica, poi in quella diacronica. Per interpretare i prodotti nella CMC (Comunicazione Mediata dal Computer) gli strumenti a disposizione si sono dimostrati via via meno efficaci, dato il peso che gli aspetti tecnici, sociologici, psicologici e cognitivi hanno nel modellare la lingua e la testualità digitale. Constatare la complessità di un fenomeno non significa rinunciare all’analisi, piuttosto cercare di adeguarla all’oggetto. A partire da qui ho rivisitato il concetto di diamesia come dimensione di variazione e soprattutto ho cercato di ridurre il peso di alcune etichette che si sono affermate nella linguistica italiana senza avere un solido fondamento empirico o teorico, come “l’italiano trasmesso”, in cui sono confluite nei manuali più diffusi anche le forme di scrittura della CMC.

Si deve a Gaetano Berruto l’inserimento del continuum tra lingua scritta e lingua parlata nell’architettura dell’italiano...

You are not authenticated to view the full text of this chapter or article.

This site requires a subscription or purchase to access the full text of books or journals.

Do you have any questions? Contact us.

Or login to access all content.