Show Less
Restricted access

Idéologies sur la langue et médias écrits : le cas du français et de l’italien / Ideologie linguistiche e media scritti: i casi francese e italiano

Series:

Edited By Wim Remysen and Sabine Schwarze

Cet ouvrage est le second de deux volumes publiés à la suite de la troisième édition du colloque international Les idéologies linguistiques dans la presse écrite : l’exemple des langues romanes (ILPE 3), tenue à l’Université d’Alicante en octobre 2017. Il réunit 15 articles qui abordent, sous divers angles, la question des idéologies linguistiques véhiculées dans la presse de langue française et italienne.

Questo libro è il secondo di due volumi pubblicati in seguito alla terza edizione del colloquio internazionale La mediazione di ideologie linguistiche attraverso la stampa: il caso delle lingue romanze (ILPE 3), tenutosi presso l'Università di Alicante nell'ottobre 2017. Raccoglie 15 contributi che affrontano, da angolazioni diverse, temi relativi alle ideologie linguistiche veicolate dalla stampa francese e italiana.

Show Summary Details
Restricted access

I periodici scolastici della Svizzera italiana come veicolo di ideologie linguistiche: analisi della cronaca «Filologia. Errori di lingua più comuni» (1889–1891) in «L’Educatore della Svizzera italiana» (Alessandra Monastra)

Extract

Alessandra Monastra (Università di Basilea)

I periodici scolastici della Svizzera italiana come veicolo di ideologie linguistiche: analisi della cronaca «Filologia. Errori di lingua più comuni» (1889–1891) in «L’Educatore della Svizzera italiana»

Riassunto: L’articolo indaga le riflessioni linguistiche pubblicate da un anonimo compilatore su Filologia. Errori di lingua più comuni, cronaca svizzera ottocentesca comparsa tra il 1889 e il 1891 su L’Educatore della Svizzera italiana. Di stampo palesemente puristico, la rubrica raccoglie circa 400 lemmi, disposti secondo una moderna Appendix Probi. Il lavoro si suddivide in tre sezioni: la prima osserva il panorama editoriale didattico svizzero dell’Ottocento; la seconda analizza la rivista e i caratteri principali della rubrica; la terza, infine, presenta un raffronto tra le riflessioni morfosintattiche e lessicali proposte in Filologia e quelle presenti sulla manualistica coeva ufficiale, talora rispettata, talaltra criticata in direzione puristica.

Abstract: This article investigates the linguistic reflections published by an anonymous compiler on Filologia. Errori di lingua più comuni, a nineteenth-century Swiss chronicle appeared between 1889 and 1891 on L’Educatore della Svizzera italiana. Clearly purist in style, the column collects about 400 entries, arranged according to a modern Appendix Probi. The work is divided into three sections: the first observes the nineteenth-century Swiss educational scene; the second analyzes the magazine and the main features of the column; the third, finally, presents a comparison between the morphosyntactic and lexical reflections proposed in Filologia and those present in the official coeval manual, sometimes respected, sometimes criticized in the puristic...

You are not authenticated to view the full text of this chapter or article.

This site requires a subscription or purchase to access the full text of books or journals.

Do you have any questions? Contact us.

Or login to access all content.