Show Less

La corrispondenza di Lodovico Antonio Muratori col mondo germanofono

Carteggi inediti- Con la collaborazione di Daniela Gianaroli

Series:

Edited By Fabio Marri and Maria Lieber

Si completa l’edizione delle lettere scambiate tra Muratori (1672-1750) e i suoi numerosi corrispondenti di area tedesca. I carteggi coi nomi più noti (come Imhof, i Mencke, i Fabricius) erano stati curati dagli stessi autori in due pubblicazioni di questa collana ( L. A. Muratori und Deutschland, 1997; Die Glückseligkeit des gemeinen Wesens, 1999); vi si aggiunge qui, fra gli oltre 30 carteggi, quello inedito di ben 142 lettere (comprese due di Muratori, finora non attribuite) con Gottfried Philipp Spannagel, tedesco dalle origini misteriose che in Italia si presentò come «Goffredo Filippi». Sono incluse varie corrispondenze austriache, fino ad oggi edite solo in minima parte. I testi sono pubblicati dopo accurata revisione sugli originali, e preceduti da ampie introduzioni.

Prices

Show Summary Details
Restricted access

Ferdinand Ernst von Stadl 419

Extract

419 FERDINAND ERNST VON STADL Ferdinand Freiherr von und zu Stadl1 nacque il 20 luglio 1684 nell’omonimo castello presso St. Ruprecht an der Raab, figlio di Johann Rudolph, consigliere segreto imperiale, ciambellano e colonnello, barone di Stadl, Reigersburg, Frei- berg, Lichtenegg, Kronberg e Johnsdorf (Stiria, Austria). La madre Maria Clara, nata contessa Galler von Schwanenberg, era la seconda moglie di Johann Rudolph. Dopo la morte del padre il 28 maggio 1696, e la successione ereditaria del fratello maggiore Johann Carl Joseph, Ferdinand Ernst decise di entrare nell’or- dine dei cavalieri di Malta (anziché nell’ordine Teutonico secondo la tradizione familiare): la scelta forse fu influenzata dall’appartenenza all’ordine maltese di un fratello della madre. Accingendosi a raggiungere Malta nel 1699, fece il suo Grand Tour in Italia, dove visitò Venezia, Firenze, Roma e Napoli. Negli anni seguenti fece altri due viaggi in Italia.2 Nella lettera del 18 marzo 17373 Stadl chiese a Muratori una rettifica per contrastare le voci (“otturare la bocca a quelle lingue malediche”) secondo cui il modenese si sarebbe pronunciato contro la risposta di Ciantar all’opera del ragu- sano Ignazio Giorgi [Ignjat ‰urŠevi‹] D[ivus] Paulus Apostolus in mari, quod nunc Venetus sinus dicitur, naufragus, et Melitae Dalmatensis insulae post nau- fragium hospes, sive de genuino significatu duorum locorum in Actibus Apostolicis, Cap. XXVII, 27-XXVIII, 1, Inspectationes anticriticae (Venetiis, Zane 1730), fino a sconsigliarne la pubblicazione. Il cavaliere di Malta Giovanni Antonio Ciantar,4 consultato da Muratori soprattutto per antiche iscrizioni mal- 1 Su cui si veda Christian...

You are not authenticated to view the full text of this chapter or article.

This site requires a subscription or purchase to access the full text of books or journals.

Do you have any questions? Contact us.

Or login to access all content.