Show Less

Un dizionario elettronico delle collocazioni come rete di relazioni lessicali

Studio sul campo semantico della "paura</I>

Series:

Laura Giacomini

Lo studio, condotto sul campo semantico di paura, mira alla creazione di un modello di dizionario elettronico delle collocazioni italiane con finalità attiva. I dati automaticamente estratti da un corpus di testi giornalistici contenente all’incirca 300 milioni di parole vengono sottoposti ad una approfondita analisi lessicologica che alla descrizione sintagmatica delle collocazioni candidate aggiunge parametri tratti dagli studi psicologici nonché i ruoli tematici, l’azione verbale e il concetto di prototipo. Ciò consente la suddivisione delle collocazioni in macroclassi con specifiche caratteristiche sintattiche, semantiche e pragmatiche. Ne risulta una base lessicografica di tipo onomasiologico, in cui i nessi tra collocazioni sono visibili all’utente grazie ad un solido sistema di rinvii.

Prices

Show Summary Details
Restricted access

QUADRO A - Combinazioni lessicali e fraseologia: panoramica teorica

Extract

Viene qui di seguito presentata una panoramica delle interpretazioni che di col- locazione hanno dato in ambito fraseologico autori rappresentativi ormai consi- derati 'classici', allo scopo di raccogliere del materiale estremamente frammenta- to e rilevare le comunanze di fondo tra le posizioni degli autori che più da vicino hanno affrontato tale tema251. La disomogeneità delle esposizioni, animate, ri- spetto al contestualismo, da un intento prescrittivo più che descrittivo, si riduce drasticamente se in modo sinottico e sistematico si procede ad un confronto che vada oltre le discrepanze terminologiche. Gli specchietti illustrano come diversi autori suddividono in categorie lo spettro delle combinazioni lessicali. Termini e definizioni sono riportati in corsivo in lingua originale. A. Cowie dà la seguente definizione di collocation: "a composite unit which permits the substitutability of items for at least one of its constituent elements (the sense of the other element, or elements, remaining constant)" (1981: 224) [più semplicemente: combinazione che a differenza dell'espressione idiomatica ammette sostituzioni]252, e suddivide le collocations in open collocations e re- stricted collocations. Le restricted collocations e gli idioms sono a loro volta fraseologismi. In Phraseology (1998, opera in cui si parla della teoria della fra- seologia e delle sue applicazioni in lessicografia) Cowie non dà una definizione di fraseologismo, affermando solamente che i fraseologismi si dividono in idioms e collocations. Per collocations Cowie intende le restricted collocations ("though they are far from easy to identify, it is restricted collocations which make up the bulk of the phraseological material" 1998: 14). Questo...

You are not authenticated to view the full text of this chapter or article.

This site requires a subscription or purchase to access the full text of books or journals.

Do you have any questions? Contact us.

Or login to access all content.