Show Less

Fraseologia e fraseografia bilingue

Riflessioni teoriche e applicazioni pratiche nel confronto Tedesco-Italiano

Series:

Luisa Giacoma

Dopo un inquadramento teorico della fraseologia e una panoramica della fraseografia monolingue e bilingue viene qui analizzato il trattamento delle espressioni idiomatiche all’interno dei dizionari di Tedesco-Italiano. Ne emerge la necessità di migliorarne la registrazione lessicografica e pertanto vengono illustrate le scelte fatte a tal fine nei dizionari dei quali Luisa Giacoma è coautrice. Chiude questo studio una proposta di voce «ideale» che sintetizza quanto è stato fatto negli ultimi anni, soprattutto nei dizionari fraseologici di Hans Schemann, e quanto resta ancora da fare per rendere sempre più usufruibile il patrimonio di espressioni idiomatiche, introducendo informazioni che ne descrivano in modo esplicito gli aspetti lessicali, sintattici, semantici, pragmatici e stilistici.

Prices

Show Summary Details
Restricted access

1 Fraseologia, fraseologia contrastiva e fraseografia bilingue

Extract

1.1 La fraseologia La fraseologia, intesa come campo di ricerca linguistica, ha mosso i primi passi all’inizio del XX secolo con Charles Bally. Egli afferma che: L’observation des rapports existants entre la parole et la pensée montre que, dans une infinité de cas, le mot vu est une illusion; l’unité graphique ne recouvre pas toujours une unité de pensée, peu importe que cette unité de pensée soit une représentation concrète ou concept abstrait1. Bally osserva che il lessico offre tre possibilità: - l’unità grafica e l’unità di pensiero corrispondono (tavolo) - l’unità di pensiero è solo una parte dell’unità grafica (è il caso dei termini francesi come verrée in cui il suffisso –ée, quando forma un derivato da sostantivo, ne designa il contenuto) - l’unità grafica è una parte dell’unità di pensiero e cioè l’unità psicologica oltrepassa i limiti dell’unità grafica e si estende su più parole. Quest’ultimo tipo di rapporto tra unità grafica e unità di pensiero è quello che qui interessa (Cini 2005b: 285). Dobrovol’skij (2009: 150) sostiene che la legittimazione a considerare la fraseologia una parte a se stante del lessico e che di conseguenza ad essa vengano dedicate sia sezioni speciali all’interno delle voci lessicografiche che dizionari specialistici sia basata su principi di economia nelle strategie di descrizione linguistica e alla prospettiva cognitiva. È indubbiamente più economico e accettabile da un punto di vista intuitivo trattare l’espressione idiomatica (d’ora in avanti EI) das fünfte Rad am Wagen sein come un’unità piuttosto che come l’insieme...

You are not authenticated to view the full text of this chapter or article.

This site requires a subscription or purchase to access the full text of books or journals.

Do you have any questions? Contact us.

Or login to access all content.