Show Less

Discorso, interazione, identità

Studiare il parlato attraverso i parlanti

Series:

Giuseppe Paternostro

Il parlato è un oggetto di studio al centro degli interessi di più discipline (linguistica, semiotica, antropologia, sociologia, filosofia). Il volume intende osservare il parlato dal punto di vista dei suoi attori principali: i parlanti. Da questo particolare angolo visuale, il parlato si costituisce come una costruzione discorsiva che si sviluppa all’interno di interazioni tramite le quali i parlanti rappresentano e gestiscono le loro molteplici identità linguistiche e sociali. Discorso, interazione e identità sono i tre piani lungo i quali è possibile vedere i parlanti come soggetti attivi che usano la lingua per agire sul mondo, per descriverlo, per raccontarlo, per ragionare sui fatti che accadono sotto i loro occhi, con i loro occhi. Per questa ragione, viene analizzato un corpus di narrazioni e argomentazioni orali (raccolte nell’ambito della sezione sociovariazionale dell’Atlante Linguistico della Sicilia) in una prospettiva che integra analisi del discorso e sociolinguistica internazionale.

Prices

Show Summary Details
Restricted access

Conclusioni

Extract

Giunti al termine del nostro percorso, è il caso di voltarsi indietro a tirare le somme dei ragionamenti condotti fino a questo momento. Punto di partenza e di arrivo è stato lo studio del parlato dal punto di vista dei suoi esecutori e fruitori, ossia i parlanti. Parlato e parlanti sono stati l’oggetto ma anche il soggetto di tut- to quanto il lavoro. Sin dall’inizio è stato puntualizzato che esso intendeva avere un taglio sociolinguistico, nel senso che della sociolinguistica (senza ulteriori attributi) intendeva far proprio l’assunto principale, cioè l’idea che la lingua non pre-esista al di fuori dell’uso che ne fanno i suoi utenti, i quali a loro volta esi- stono come singoli solo se non inseriti in un sistema dinamico che li mette in relazione gli uni agli altri. Queste relazioni dipendono - in una misura però e- stremamente variabile - da una molteplicità di fattori, ciascuno dei quali non può essere spiegato utilizzando un solo modello di riferimento. Due sono state le questioni cruciali che sono state preliminarmente affronta- te. La prima è stata quella di definire i confini entro i quali studiare i nostri due “oggetti/soggetti”; la seconda è stata quella di individuare i modelli di analisi più adeguati a interpretare i processi che avvengono entro questi confini. Le due questioni sono strettamente intrecciate, in quanto la prima presuppo- ne la seconda e quest’ultima è conseguenza della prima. Non basta, infatti, af- fermare che il parlato è legato alle sue condizioni di produzione: occorre prende- re coscienza del fatto che il parlato è un...

You are not authenticated to view the full text of this chapter or article.

This site requires a subscription or purchase to access the full text of books or journals.

Do you have any questions? Contact us.

Or login to access all content.