Show Less

La cooperazione tra le autorità nazionali garanti della concorrenza e la Commissione europea e la convergenza tra i sistemi nazionali di tutela della concorrenza

In considerazione della convergenza tra i sistemi nazionali di tutela della concorrenza

Series:

Federica Togo

La ricerca compie una valutazione del funzionamento della Rete europea delle autorità garanti della concorrenza, in cui cooperano le autorità nazionali e la Commissione europea, con un’analisi dei meccanismi introdotti dal regolamento n. 1/2003 e degli aspetti procedurali della cooperazione tra autorità ovvero di quelli inerenti agli strumenti a disposizioni delle autorità (programmi di clemenza, misure cautelari, decisioni che accettano gli impegni). La Rete appare strumento che favorisce la convergenza tra sistemi nazionali di tutela della concorrenza, svolgendo un ruolo di armonizzazione dei programmi di clemenza in Europa e diventando catalizzatore di ulteriori convergenze. Nel capitolo finale sono esaminati gli effetti prodotti dal processo di convergenza sull’ordinamento italiano.

Prices

Show Summary Details
Restricted access

Cap. I – La cooperazione all’ interno dell’ European Competition Network

Extract

17 Cap. I – La cooperazione all’interno dell’European Competition Network Par. I – La cooperazione internazionale in materia antitrust e la creazione di reti che collegano le autorità nazionali e quelle comunitarie A livello mondiale risulta evidente che la cooperazione tra le autorità antitrust, attraverso un coordinamento che renda più efficace l’applicazione del diritto della concorrenza a livello internazionale, sia la risposta più adeguata alle questioni poste dal mercato globale. In effetti l’integrazione delle economie indotta dalla globalizzazione e dalla liberalizzazione degli scambi internazionali ha fatto si che le pratiche anticompetitive di dimensione internazionale siano diventate sempre più numerose. Tale circostanza ha reso evidente la necessità di far fronte allo sviluppo delle problematiche ad esse connesse con strumenti adeguati che fuoriescono dal campo di esclusiva applicazione del singolo ordinamento nazionale. L’esigenza di una tutela della concorrenza più efficace rispetto a quella che può essere ottenuta attraverso azioni unilaterali ha spinto l’Unione Europea a concludere accordi internazionali con i maggiori partner commerciali. Sul piano degli accordi bilaterali, la cooperazione in materia di concorrenza è costituita essenzialmente da accordi volti a regolare l’applicazione transnazionale delle normative a tutela della concorrenza delle parti contraenti; in particolare, gli accordi UE/USA hanno stabilito un avanzato sistema di cooperazione8. Allo stesso tempo i limiti degli accordi bilaterali, nonché la proliferazione di normative antitrust in diversi Paesi del mondo hanno messo in 8 A tal riguardo si segnala come nella Relazione annuale della Commissione sulla politica di concorrenza relativamente all’anno 2006, in GU p. 23, disponibile anche nel sito: http:...

You are not authenticated to view the full text of this chapter or article.

This site requires a subscription or purchase to access the full text of books or journals.

Do you have any questions? Contact us.

Or login to access all content.