Show Less

Le frasi attributive in germanistica

Questioni grammaticografiche

Series:

Elisa Corino

Questo volume si concentra sulla nozione di attributo e di frase attributiva, un terreno particolarmente fertile per la definizione di una cesura tra l’approccio, o meglio gli approcci, presenti nella tradizione tedesca e le categorie usate in Italia e in genere fuor di Germania. Lo scavo storiografico rivela come la progressiva stratificazione di concetti e termini di "antica" ascendenza, associata a differenti tentativi di aggiornamento, abbia dato origine alla situazione odierna, in cui i livelli di analisi diversi si intersecano, si sovrappongono e fondono in soluzioni che sono talvolta di difficile lettura. La parabola di tale percorso viene qui descritta e analizzata, dagli ultimi rappresentanti della tradizione della grammaire générale nei primi decenni del XIX secolo, fino alle trasformazioni più recenti della grammatica valenziale e generativa. Da Becker a Chomsky dunque, con uno sguardo particolare alle più diffuse grammatiche contemporanee.

Prices

Show Summary Details
Restricted access

7. Cos’è la frase attributiva? Particolarità e problemi definitori

Extract

Il percorso fatto fino a qui si risolve ora con l’unione dei tasselli presentati nello scavo grammaticografico e nella discussione della tradizione tedesca rispetto ai modelli che hanno influenzato la definizione del concetto di at­ tributo – e quindi di frase attributiva – fuor di Germania: dalla Grammaire générale e da una categorizzazione basata sulla struttura informazionale, che fa sì che rientri nella categoria di attributo un nutrito novero di parti del discorso, al principio generale che definisce gli attributi come modificatori (del nome, di aggettivi, di sintagmi nominali o preposizionali) e identifica il criterio di predicazione come criterio distintivo30. L’individuazione dei gruppi di parole, dei Satzglieder e delle loro sottounità, i Satzgliedteile, completano il quadro terminologico- descrittivo. La nozione di attributo così delineata si riversa inevitabilmente, sul piano della frase, sull’identificazione della frase attributiva, che riassume in sé tutte le caratteristiche dell’attributo, riflettendo anche la commistione di piani di analisi e di approcci, semantici, funzionali o categoriali, già osser- vata per l’attributo stesso. Rispetto alla definizione di proposizione attributiva, abbiamo già vi- sto come il parallelismo tra classi di parole e proposizioni subordinate sia quanto mai dubbio, anche perché una frase principale può rappresentare più elementi a seconda di come essi sono usati e in tedesco ad esempio ci sono classi che si sovrappongono dal punto di vista morfologico (vedi aggettivo e avverbio). La discussione sulle implicazioni dell’approccio funzionale e i problemi da esso sollevati conduce alla ricerca della distinzione tra categorie mor- fologiche e funzioni sintattiche. Ancora una...

You are not authenticated to view the full text of this chapter or article.

This site requires a subscription or purchase to access the full text of books or journals.

Do you have any questions? Contact us.

Or login to access all content.