Show Less

Relazioni linguistiche

Strutture, rapporti, genealogie

Series:

Edited By Martin Becker and Ludwig Fesenmeier

I contributi raccolti nel volume risalgono alle rispettive comunicazioni presentate nella sezione di linguistica del convegno del Deutscher Italianistenverband, svoltosi dal 20 al 22 marzo 2014 alla Friedrich-Alexander-Universität Erlangen-Nürnberg e dedicato al tema delle «relazioni». Sullo sfondo dell’idea che alla base del nostro modo di pensare e di parlare stia il concetto della relazionalità, le prospettive storiche e sistematiche di questo concetto sono state concretizzate sul versante delle relazioni linguistiche, che possono presentarsi sotto forma di strutture, rapporti e genealogie. In tal senso sono state discusse, in prospettiva sia sincronica sia diacronica, relazioni linguistiche appartenenti a differenti livelli della descrizione linguistica.

Prices

Show Summary Details
Restricted access

Condizionale Semplice e Condizionale Composto nella «concordanza dei tempi» – un’analisi semantico-pragmatica di un percorso storico (Martin Becker)

Extract

Martin Becker (Università di Colonia) Condizionale Semplice e Condizionale Composto nella «concordanza dei tempi» – un’analisi semantico-pragmatica di un percorso storico Abstract: This article deals with the rise and spread of the Italian Compound Conditional (CC) in sequence of tense contexts. In our analysis we are not only concerned with tracing the different stages of the complex pathway of linguistic evolutions but also seek to elucidate the underlying principles at work in order to motivate these evolutions under scrutiny. Our diachronic study of the Compound Conditional combines a modal-semantic description with a pragmatic approach aimed at the disclosure of communicative strategies which paved the way for a gradual ousting of the Simple Conditional in sequence of tense contexts. 1 Introduzione La genealogia e le parentele fra le lingue romanze fanno passare in primo piano le convergenze esistenti tra di esse ma riescono a oscurare le particolarità di ognuna di loro. La concordanza dei tempi (la consecutio temporum) nelle lingue romanze è un caso che ci permette di illustrare questo fenomeno: è in particolare il sistema della consecutio temporum dell’italiano che, nel corso del tempo, si è discostato in maniera cruciale da quello delle sue lingue sorelle. In questo processo di diffe- renziazione il Condizionale Semplice (d’ora in poi CS) è stato soppiantato siste- maticamente come futuro nel passato e si è trasformato in una forma puramente modale. Henrichsen ha messo in rilievo questa caratteristica del sistema italiano con una terminologia propria: Però, come abbiamo già visto, questo valore temporale manca al Condizionale semplice italiano, che siamo...

You are not authenticated to view the full text of this chapter or article.

This site requires a subscription or purchase to access the full text of books or journals.

Do you have any questions? Contact us.

Or login to access all content.