Show Less

Le Lettere e le Arti

Due giornate in memoria di Daniela De Agostini

Series:

Edited By Margareth Amatulli and Anna Bucarelli

Questo volume costituisce la testimonianza di un incontro organizzato dal Dipartimento di Studi Internazionali dell’Università di Urbino Carlo Bo in memoria di Daniela De Agostini, docente di Letteratura francese e proustiana di lunga data. Nell’ottica interdisciplinare e intertestuale che contraddistingue la sua stessa produzione scientifica, colleghi e amici fanno ritorno alle passioni della studiosa e agli autori da lei amati e frequentati. Due saggi teorici di natura estetica e filosofica incorniciano una serie di contributi su Proust, Balzac, Flaubert, Stendhal e Perec tracciando nuovi percorsi tra letteratura, arte e cinema.

Prices

Show Summary Details
Restricted access

Per Daniela. In apertura (Gioia Zaganelli)

Extract

Gioia Zaganelli Per Daniela. In apertura Siamo qui per ricordare Daniela De Agostini, ma non per ricordare la studiosa – termine che credo le farebbe orrore – ma per ricordare la persona, cosa che – trattandosi di Daniela – è difficilissima� E infatti la domanda: «Cosa vorrebbe Daniela?» e quella correlata: «Cosa non vorrebbe?» è stata ricorrente nella fase preparatoria di questo incontro� Certo, ci siamo detti, non vorrebbe una celebra- zione rituale, ingessata, severa� Ma forse vorrebbe – o comunque le piacerebbe – un ricordo caldo, gioioso, amichevole� Ebbene, credo che i francesisti che hanno organizzato questo incontro, col- leghi e amici di Daniela e nostri, siano riusciti nell’impresa, come dimostra la ‘forma’ di queste due giornate� Inizieremo infatti con un ricordo a più voci, la voce di Margareth Amatulli, di Anna Bucarelli e di Romina Veschi, allieve prima e colleghe poi con le quali Daniela ha intrattenuto negli anni un rapporto molto speciale di assiduo e reciproco maternage� Proseguiremo poi con la presentazione, fatta da Elisabetta Sibilio, dell’ultimo lavoro di Daniela, l’Introduzione alla novella Le Horla di Maupassant� Domani ascolteremo gli interventi di Mariolina Bertini, Giovanni Bottiroli, Luca Pietromarchi, Paolo Tortonese, Marco Vallora e Pietro Montani, relatori scelti non a caso, ma scelti perché tutti legati a Daniela da quella particolare affi- nità che lei sempre pretendeva nei suoi rapporti interpersonali e in assenza della quale non c’era per lei alcuna possibilità di rapporto, affinità fatta di condivisione di stile di comportamento, stile di pensiero, interessi, curiosità, emozioni� Il tema proposto ai nostri ospiti, e pensato...

You are not authenticated to view the full text of this chapter or article.

This site requires a subscription or purchase to access the full text of books or journals.

Do you have any questions? Contact us.

Or login to access all content.