Show Less
Restricted access

Leibniz e la botanica

Series:

Luca Botticelli

Quello delle sostanze corporee e degli animali è uno dei temi ricorrenti nella storiografia leibniziana degli ultimi anni: l’intento di questo lavoro è di estendere l’indagine anche alla botanica. L’interesse di Leibniz per lo studio del mondo vegetale è attestato da numerosi scritti, anche inediti, come le lettere di Leibniz al matematico R. C. Wagner, di cui si presenta in Appendice la trascrizione dell’originale in lingua latina. Tenendo sullo sfondo i principali sviluppi della botanica dell’epoca, la trattazione verte su due temi: l’evoluzione nel pensiero leibniziano del concetto di macchina naturale, dagli anni degli scritti di fisiologia agli sviluppi più maturi, e il confronto tra Leibniz e Locke sulla botanica sistematica e sui problemi teorici ad essa connessi.

Primi sviluppi della fisiologia botanica sperimentale – La concezione leibniziana della fisiologia animale – Elementi di fisiologia botanica in Leibniz – Anatomia, embriologia e studio della riproduzione vegetale – Organismo e preformazione nelle macchine organiche leibniziane – Leibniz, Locke e la botanica sistematica