Show Less
Restricted access

Ettore Majorana tra scienza e letteratura. - Il caso Sciascia

Atti del convegno internazionale di studi- Berlino, 21 gennaio 2006

Manuela Naso and Gherardo Ugolini

Ettore Majorana, considerato uno dei maggiori scienziati italiani del Novecento, è divenuto figura leggendaria soprattutto in seguito alla sua misteriosa «scomparsa» avvenuta nel 1938, alla quale lo scrittore siciliano Leonardo Sciascia ha dedicato uno dei suoi libri più belli (La scomparsa di Majorana, 1975). Nel gennaio del 2006, a cento anni dalla nascita di Majorana, l’associazione Teatro Instabile Berlino ha organizzato una manifestazione intitolata Una meta-fìsica siciliana. Ettore Majorana e Leonardo Sciascia tra scienza e letteratura. Vi sono state discusse tematiche fondamentali per la nostra società contemporanea e futura, quali per esempio la responsabilità della scienza e il rapporto tra mondo scientifico e collettività civile. II presente volume raccoglie i testi di tutte le relazioni presentate al convegno ed una Appendice iconografica con ritratti messi a disposizione dalla Fondazione Leonardo Sciascia di Racalmuto per quanto riguarda lo scrittore e dalla famiglia Majorana insieme con Erasmo Recami per quanto riguarda lo scienziato.
Dal contenuto: Erasmo Recami: Sciascia e Majorana. Il problema della responsabilità dello scienziato – Antonio Di Grado: Prima e dopo Majorana: la narrativa di Sciascia tra invenzione e saggio – Titus Heydenreich: Ettore Majorana – «l’uomo che sapeva troppo»? L’intellettuale-vittima nel’opera di Leonardo Sciascia – Erasmo Recami: Ettore Majorana: I’uomo e lo scienziato – Jürgen Renn: Scienza e politica nell’epoca di Einstein. Alcune riflessioni. – Dialogo I: Edward Teller - Arthur H. Compton - J. Robert Oppenheimer – Dialogo II: Ernst Pascual Jordan - Max Born.