Show Less
Restricted access

Rivelazione divina ed esperienza umana

Proposta di George Tyrrell e risposta di Karl Rahner

Series:

Stefano Visintin

Questa tesi prende in considerazione un tema fondamentale della teologia del secolo scorso: la dottrina della rivelazione e della fede. Più in particolare essa cerca di comprendere e confrontare due modi diversi di accostarsi a questa problematica, quello di George Tyrrell (m. 1909) e quello di Karl Rahner (m. 1984), che si trovano però accomunati dal fatto di sentire l'assoluta necessità di combinare, nella comprensione della rivelazione, elementi di immanenza con elementi di storia.
L'importanza di questo oggetto di studio deriva soprattutto dal fatto che una benfondata comprensione dello sviluppo del pensiero cattolico nel XX secolo richiede una certa conoscenza della proposta modernista, della sua repressione fin quasi alle soglie del Vaticano II, e della incorporazione selettiva di alcuni suoi temi all'interno della teologia cattolica di circa gli ultimi trent'anni. In questa prospettiva questo lavoro assume tutta la sua importanza e valore.
Dal contenuto: Nel processo rivelativo, quale è il ruolo della storia e quale quello della nostra personale esperienza di Dio? - Che concezione di storia e di razionalità un'impostazione esperienziale della rivelazione presuppone? - Quale legame c'è tra la proposta di George Tyrrell e quella di Karl Rahner?