Show Less

Pirandello e un mondo da ri-disegnare

Edited By Alessandra Sorrentino, Michael Rössner, Fausto De Michele and Maria Gabriella Caponi

L’ultimo volume di studi dell’EPZ (Centro Europeo di Studi Pirandelliani) vuole contribuire ad allargare l’interesse della critica pirandelliana ad aspetti teorici che tengano conto del ruolo del Sud italiano nella geopolitica mondiale odierna. La premessa ai lavori sull’opera di Luigi Pirandello presenti in questo volume è la presa d’atto della specificità di alcuni luoghi nei quali i rapporti tra culture differenti si fanno più espliciti, luoghi di frontiera a cui il Sud d’Italia appartiene di diritto. Le linee guida di questa miscellanea s’ispirano alle più innovative tendenze di quella parte della ricerca letteraria che ha elaborato un discorso sui Sud del mondo più adatto a rappresentare i processi di negoziazione culturale permanenti, che caratterizzano il mondo globalizzato in cui viviamo. Utilizzando mezzi d’indagine diversi i saggi analizzano alcuni aspetti dell’opera pirandelliana che possano farsi strumento di comprensione di un mondo dove il concetto di Sud, in letteratura e non solo, si è ampliato: un mondo da ri-disegnare.

Prices

Show Summary Details
Restricted access

9. Avventura e utopia: dimensioni pirandelliane in Max Frisch (Fausto De Michele)

Extract

Fausto De Michele 9. Avventura e utopia: dimensioni pirandelliane in Max Frisch abstract Stiller, Homo Faber and Mein Name sei Gantenbein are the novels that established Max Frisch’s literary success. Each of them has something more than merely simple intertextual links with Pirandello’s oeuvre. Max Frisch starts his adventure as a writer in the second half of the twentieth cen- tury, having personally met Bertolt Brecht and Friedrich Dürrenmatt. He starts off in line with Pirandello’s Il fu Mattia Pascal and Uno, nessuno e centomila, but he continues Pirandello’s humoristic journey in search of the utopia of autarchic freedom. In Pirandello, the Swiss writer finds a humoristic connection with German Romantic writers like Tieck, Jean Paul Richter and Chamisso, even though Pirandello’s humour was mediated by his Mediterranean culture. Frisch filters Pirandello’s humour through a mittel-European lens and transforms it, while echoing Kafka, Musil and Hesse. Il rapporto di molti artisti europei con Luigi Pirandello non è stato sempre libero da riserve. E queste riserve sono per lo più dovute all’adesione al fascismo e all’episodio del famigerato telegramma di solidarietà scritto a Mussolini qualche mese dopo l’attentato all’onorevole Matteotti.1 1 Giacomo Matteotti fu rapito e assassinato il 10 giugno 1924. Il suo cadavere fu ritrovato solo due mesi dopo, il 16 agosto in un bosco presso il comune di Riano. Luigi Pirandello chiese l’adesione al partito fascista con un telegramma inviato per essere pubblicato a L’Impero, il 19 settembre 1924. Alcuni giorni prima, vittima di un attentato era stato Armando...

You are not authenticated to view the full text of this chapter or article.

This site requires a subscription or purchase to access the full text of books or journals.

Do you have any questions? Contact us.

Or login to access all content.