Show Less
Restricted access

Studi Pergolesiani / Pergolesi Studies

Series:

Francesco Cotticelli and Paologiovanni Maione

Il libro raccoglie gli atti del convegno internazionale Sopra il gusto moderno: Civiltà musicale napoletana nell’età di Pergolesi, tenutosi a Napoli nel Gennaio del 2010 nell’ambito delle celebrazioni per i 300 anni della nascita di Pergolesi. Il volume esplora l’epoca e il contesto in cui fiorì il genio di Pergolesi in prospettiva interdisciplinare. Particolare rilievo ha la ricerca archivistico-documentaria: oltre 10000 notizie inedite sulla vita teatrale e musicale a Napoli nel primo Settecento sono riportate alla luce e permettono una nuova ricostruzione storica di quella stagione.

The book contains the proceedings of the conference Sopra il gusto moderno: Civiltà musicale napoletana nell’età di Pergolesi, held in Naples in January 2010 as part of the celebrations for the 300th anniversary of Pergolesi’s birth. Based on an interdisciplinary perspective, it provides insight into the time and context in which Pergolesi’s genius flourished. Special emphasis is placed upon archival research: over 10000 unpublished documents about the musical and theatrical life in Naples in the early 18th century are brought to light, so as to offer a new historical reconstruction of that age.
Show Summary Details
Restricted access

Fonti documentarie per l’età pergolesiana

Extract



Una prima riflessione in margine alle fonti documentarie per lo studio della storia della musica e del teatro in età pergolesiana riguarda gli strumenti per la ricerca che lo studioso ha attualmente a disposizione. Infatti, per intraprendere un lavoro di ricognizione delle fonti all’interno di grandi complessi archivistici è indispensabile innanzitutto il ricorso alle “guide generali”.

L’Italia attualmente dispone di un doppio sistema di orientamento. Il primo, creato in origine in forma cartacea, è costituito dalla Guida generale degli Archivi di Stato italiani, ora consultabile anche sul web, all’indirizzo www.archivi.beniculturali.it. Il secondo strumento, in formato digitale, è il SAN, nuovo portale dell’amministrazione archivistica, che unifica il SIAS (Sistema Informativo degli Archivi di Stato), dedicato alla documentazione conservata negli Archivi dello Stato, e il SIUSA (Sistema Informativo Unificato per le Soprintendenze Archivistiche), relativo alla documentazione vigilata.

Per quanto riguarda la realtà napoletana, le distruzioni che colpirono l’Archivio di Stato soprattutto durante la seconda guerra mondiale modificarono profondamente l’assetto rispecchiato dalla guida del Trinchera, pubblicata nel 1872.1 A distanza di poco più di un secolo venne quindi redatta la guida della Mazzoleni, che forniva un quadro aggiornato dello stato dei fondi archivistici napoletani.2 Attualmente l’Archivio di Stato di Napoli non partecipa al SIAS, ma è dotato di un proprio sito web indipendente (www.archiviodistatonapoli.it). ← 15 | 16 →

You are not authenticated to view the full text of this chapter or article.

This site requires a subscription or purchase to access the full text of books or journals.

Do you have any questions? Contact us.

Or login to access all content.