Show Less

Le frasi attributive in germanistica

Questioni grammaticografiche

Series:

Elisa Corino

Questo volume si concentra sulla nozione di attributo e di frase attributiva, un terreno particolarmente fertile per la definizione di una cesura tra l’approccio, o meglio gli approcci, presenti nella tradizione tedesca e le categorie usate in Italia e in genere fuor di Germania. Lo scavo storiografico rivela come la progressiva stratificazione di concetti e termini di "antica" ascendenza, associata a differenti tentativi di aggiornamento, abbia dato origine alla situazione odierna, in cui i livelli di analisi diversi si intersecano, si sovrappongono e fondono in soluzioni che sono talvolta di difficile lettura. La parabola di tale percorso viene qui descritta e analizzata, dagli ultimi rappresentanti della tradizione della grammaire générale nei primi decenni del XIX secolo, fino alle trasformazioni più recenti della grammatica valenziale e generativa. Da Becker a Chomsky dunque, con uno sguardo particolare alle più diffuse grammatiche contemporanee.

Prices

Show Summary Details
Restricted access

3. Una questione teorica: Predicazione vs Attribuzione

Extract

La relazione tra predicazione e attribuzione è un punto nodale sul quale si innestano una serie di problematiche che scaturiscono proprio da un rapporto di mutua derivazione e profonda interconnessione tra le due, e dal quale avrà origine lo scollamento della tradizione – o delle tradizioni – tedesche dalla grammaticografia condivisa fuor di Germania. All’idea portorealista che alla base del rapporto attributivo stesse, in un qualche senso non sempre ben determinato, un rapporto di tipo predicati- vo, rimase infatti fedele anche nell’Ottocento un buon numero di linguisti, compresi anche molti tra quelli che più nettamente si volevano distaccare dalla sintassi di tipo logicizzante. Arnaud e Lancelot (1676) nella loro Grammaire identificano come at- tributive relazioni la cui natura sarà in seguito discussa ed intesa, in alcune tradizioni linguistiche, piuttosto come predicativa Nous avons déjà dit que les hommes ayant joint en une infinité de rencontres quelque attribut particulier avec l’affirmation, en avaient fait ce grand nombre de verbes différents de rencontres quelque attribut particulier avec l’affirmation, en avaient fait ce grand nombre de verbes différents du substantif, qui se trouvent dans toutes les langues, et que l’on pourrait appeler adjectifs, pour montrer que la signification que est propre à chacun est ajoutée à la signification commune à tous les verbes, qui est celle de l’affirmation. Mais c’est une erreur commune de croire que tous ces verbes signifient des actions ou des passions; car il n’y a rien qu’un verbe ne puisse avoir pour son attribut, s’il a rien qu’un verbe ne puisse...

You are not authenticated to view the full text of this chapter or article.

This site requires a subscription or purchase to access the full text of books or journals.

Do you have any questions? Contact us.

Or login to access all content.