Loading...

Pirandello e un mondo da ri-disegnare

by Alessandra Sorrentino (Volume editor) Michael Rössner (Volume editor) Fausto De Michele (Volume editor) Maria Gabriella Caponi (Volume editor)
Edited Collection X, 316 Pages

Summary

L’ultimo volume di studi dell’EPZ (Centro Europeo di Studi Pirandelliani) vuole contribuire ad allargare l’interesse della critica pirandelliana ad aspetti teorici che tengano conto del ruolo del Sud italiano nella geopolitica mondiale odierna. La premessa ai lavori sull’opera di Luigi Pirandello presenti in questo volume è la presa d’atto della specificità di alcuni luoghi nei quali i rapporti tra culture differenti si fanno più espliciti, luoghi di frontiera a cui il Sud d’Italia appartiene di diritto. Le linee guida di questa miscellanea s’ispirano alle più innovative tendenze di quella parte della ricerca letteraria che ha elaborato un discorso sui Sud del mondo più adatto a rappresentare i processi di negoziazione culturale permanenti, che caratterizzano il mondo globalizzato in cui viviamo. Utilizzando mezzi d’indagine diversi i saggi analizzano alcuni aspetti dell’opera pirandelliana che possano farsi strumento di comprensione di un mondo dove il concetto di Sud, in letteratura e non solo, si è ampliato: un mondo da ri-disegnare.

Details

Pages
X, 316
ISBN (PDF)
9781787078291
ISBN (ePUB)
9781787078307
ISBN (MOBI)
9781787078314
ISBN (Book)
9783034322393
Language
Italian
Publication date
2018 (October)
Tags
Identità Teorie del comico Umorismo Traduzione culturale Global South Sud Italia Intertestualità
Published
Oxford, Bern, Berlin, Bruxelles, Frankfurt am Main, New York, Wien, 2017. X, 316 p., 1 graf.

Biographical notes

Alessandra Sorrentino (Volume editor) Michael Rössner (Volume editor) Fausto De Michele (Volume editor) Maria Gabriella Caponi (Volume editor)

Alessandra Sorrentino è ricercatrice presso il Centro Europeo di Studi Pirandelliani di Monaco di Baviera e docente a contratto presso il dipartimento di italianistica all’Università di Monaco di Baviera (LMU). Ha pubblicato diversi articoli sulla letteratura italiana del XIX e XX secolo e si occupa di letteratura siciliana e postcoloniale. È curatrice della raccolta di saggi Pirandello e la traduzione culturale (2012) insieme con Michael Rössner e autrice del volume monografico Pirandello e l’altro (2013). In occasione del 150° anniversario della nascita di Luigi Pirandello ha coordinato la serie di conferenze internazionali Pirandello International 2017. Michael Rössner è presidente del Centro Europeo di Studi Pirandelliani di Monaco di Baviera; professore di letteratura francese, spagnola, italiana, portoghese e comparata all’Università di Monaco di Baviera (LMU); direttore dell’istituto delle scienze culturali e storia del teatro all’Accademia delle Scienze di Vienna; traduttore e curatore dell’edizione delle opere di Pirandello in tedesco; e autore del volume Informazioni sul mio involontario soggiorno sulla terra – vita e opere di Luigi Pirandello (2001). È membro del comitato scientifico per l’Edizione Nazionale dell’opera di Luigi Pirandello. Fausto De Michele è docente di lingua e letteratura italiana presso l’Università di Graz e di letterature comparate presso l’Università di Vienna. È autore di saggi e curatele su diversi autori europei, sul tema del comico e sulla commedia dell’arte. È autore della monografia Phänomene einer Rezeption: Luigi Pirandello zwischen Intertextualität und Intermedialität (2015) e curatore del volume Non si sa come. Man weiß nicht wie. Stefan Zweig traduce Luigi Pirandello (2012). È curatore con Michael Rössner degli atti del convegno internazionale di Graz del 2007: Pirandello e l’identità europea (2008). Maria Gabriella Caponi si è laureata in lingue e letterature straniere e in lettere moderne presso l’Università degli Studi di Macerata, specializzandosi in glottodidattica. Dopo aver insegnato presso la Queen’s University in Belfast e al contempo aver completato il Post–Graduate Diploma in Education, si è trasferita a Cork dove attualmente insegna presso la University College Cork. Al momento sta lavorando alla sua tesi di dottorato: Intersezioni poetiche nel teatro di Gabriele D’Annunzio e Luigi Pirandello. Tra i suoi interessi figurano: Ugo Igino Tarchetti, il teatro italiano del XX secolo, la glottodidattica e teoria e pratica di didattica performativa.

Previous

Title: Pirandello e un mondo da ri-disegnare