Loading...

Temporalità e organizzazione del discorso in italiano e in spagnolo

Lingua materna e lingua seconda a confronto

by Salvatore Musto (Author)
Monographs 180 Pages

Table Of Content

  • Copertina
  • Titolo
  • Copyright
  • Sull’autore
  • Sul libro
  • Questa edizione in formato eBook può essere citata
  • Sommario
  • Premessa
  • Capitolo I. L’acquisizione di una lingua seconda
  • I.1 La grammatica degli apprendenti
  • I.1.1 La varietà pre-basica
  • I.1.2 La varietà di base
  • I.1.3 Varietà post-basica o varietà post-basiche?
  • I.1.4 Le varietà quasi-nativa e nativa
  • Capitolo II. Il quadro teorico e la raccolta dati
  • II.1 La struttura del discorso: il quadro teorico della Quaestio
  • II.2 Criteri d’identificazione dell’unità proposizionale
  • II.3 L’approccio episodico
  • II.4 La raccolta dei dati e il compito
  • Capitolo III. La temporalità nel discorso
  • III.1 L’espressione linguistica della temporalità
  • III.1.1. Il terzo parametro e i limiti d’applicazione del modello di Reichenbach
  • III.1.2. La nozione di aspetto verbale
  • III.1.2.a L’aspetto nelle lingue romanze
  • III.1.3. La prospettiva discorsiva
  • III.2 L’acquisizione della temporalità in una L2
  • III.2.1. L’organizzazione temporale nel discorso
  • III.2.1.a Unità concettuali di analisi della temporalità nel discorso
  • III.2.2. Rappresentazione dell’informazione temporale nel discorso
  • Capitolo IV. L’analisi dei dati: tendenze di concettualizzazione
  • IV.1 Relazioni temporali nei gruppi di controllo
  • IV.1.1 Le forme verbali e le costruzioni verbali complesse
  • IV.1.1.a Le forme verbali
  • IV.1.1.b Le Costruzioni Verbali Complesse
  • IV.1.2 Granularità e condensazione nelle produzioni
  • IV.1.2.a Rapporto Trama/Sfondo
  • IV.2 Relazioni temporali: apprendenti e nativi a confronto
  • IV.2.1 Granularità e condensazione nelle produzioni in L2
  • IV.2.1.a Spagnolo L1 e spagnolo L2 a confronto
  • IV.2.1.b Italiano L1 e italiano L2 a confronto
  • IV.2.1.c Nativi e apprendenti a confronto
  • IV.2.2 Le forme verbali: italiano e spagnolo a confronto
  • IV.2.3 L’uso delle forme verbali nella costruzione Trama/Sfondo
  • IV.2.4 Le costruzioni verbali complesse: apprendenti e nativi a confronto
  • Conclusioni
  • Bibliografia

Salvatore Musto

Temporalità e organizzazione del discorso
in italiano e spagnolo

Lingua materna e lingua seconda a confronto

image
PETER LANG

Bern • Berlin • Bruxelles • New York • Oxford • Warszawa • Wien

Sull’autore

Salvatore Musto è ricercatore di Lingua e Linguistica Spagnola presso il Dipartimento di Studi Umanistici dell’Università degli Studi di Napoli “Federico II”. I suoi interessi di ricerca vertono sia sulle relazioni temporali e la loro acquisizione in spagnolo L2 e L3, che sulla sintassi, la pragmatica e la grammatica storica dello spagnolo.

Sul libro

Molto spesso l’italiano e lo spagnolo, per la comune ascendenza, vengono ritenute lingue dai caratteri molto simili, non solo dal punto di vista strutturale, ma anche, e soprattutto, nel modo di concepire e concettualizzare la realtà. L’idea alla base di questo lavoro è che, invece, differiscano, seppur leggermente, nel modo di concepire e di strutturare poi linguisticamente alcune categorie, come la categoria di base del tempo.

Il dominio della temporalità costituisce un terreno d'osservazione ideale per lo studio delle relazioni che intercorrono tra l'ambito concettuale e quello linguistico nelle produzioni d’apprendenti adulti in L1 e L2 e ha spinto la ricerca verso risvolti, talvolta, inaspettati.

Si è cercato di capire, in definitiva, in quali termini la concettualizzazione del pensiero e la sua espressione siano due momenti indissociabili, e come la prospettiva del parlante e le costrizioni imposte dalla grammatica di una lingua intervengano in maniera interattiva nella determinazione delle scelte semantiche e sintattiche.

Questa edizione in formato eBook può essere citata

Questa edizione in formato ePub può essere citata. Inizio e fine della pagina corrispondente all’edizione stampata sono segnalati nel testo. Nel caso in cui una parola fosse troncata a cavallo tra due pagine, la segnalazione avviene nel punto in cui la parola stessa è troncata

Summary

Molto spesso l’italiano e lo spagnolo, per la comune ascendenza, vengono ritenute lingue dai caratteri molto simili, non solo dal punto di vista strutturale, ma anche, e soprattutto, nel modo di concepire e concettualizzare la realtà. L’idea alla base di questo lavoro è che, invece, differiscano, seppur leggermente, nel modo di concepire e di strutturare poi linguisticamente alcune categorie, come la categoria di base del tempo.
Il dominio della temporalità costituisce un terreno d'osservazione ideale per lo studio delle relazioni che intercorrono tra l'ambito concettuale e quello linguistico nelle produzioni d’apprendenti adulti in L1 e L2 e ha spinto la ricerca verso risvolti, talvolta, inaspettati.
Si è cercato di capire, in definitiva, in quali termini la concettualizzazione del pensiero e la sua espressione siano due momenti indissociabili, e come la prospettiva del parlante e le costrizioni imposte dalla grammatica di una lingua intervengano in maniera interattiva nella determinazione delle scelte semantiche e sintattiche.

Details

Pages
180
ISBN (PDF)
9783034333825
ISBN (ePUB)
9783034333832
ISBN (MOBI)
9783034333849
ISBN (Softcover)
9783034333818
Language
Italian
Publication date
2018 (March)
Tags
acquisizione L2 grammatica apprendenti acquisizione temporalità acquisizione relazioni temporali temporalità nel discorso
Published
Bern, Berlin, Bruxelles, New York, Oxford, Warszawa, Wien, 2018. 180 pp., 23 tab., 19 ill.

Biographical notes

Salvatore Musto (Author)

Salvatore Musto è ricercatore di Lingua e Linguistica Spagnola presso il Dipartimento di Studi Umanistici dell’Università degli Studi di Napoli "Federico II". I suoi interessi di ricerca vertono sia sulle relazioni temporali e la loro acquisizione in spagnolo L2 e L3, che sulla sintassi, la pragmatica e la grammatica storica dello spagnolo.

Previous

Title: Temporalità e organizzazione del discorso in italiano e in spagnolo