Loading...

Giorgio Bassani, scrittore europeo

by Rimini Thea (Volume editor)
Conference proceedings 262 Pages

Summary

In occasione del centenario della nascita di Giorgio Bassani, il convegno Giorgio Bassani, scrittore europeo, organizzato dall’Istituto Italiano di Cultura di Bruxelles in collaborazione con l’Université de Caen-LASLAR e con il sostegno del Comitato Nazionale per le Celebrazioni, ha indagato una dimensione fondamentale dello scrittore di Ferrara: la sua eccezionale apertura europea. Prosatore, poeta, sceneggiatore, editore, Bassani dialoga nelle sue opere con i grandi modelli della letteratura tra Ottocento e Novecento (da Stendhal a Proust, da Baudelaire a Valéry, da Rimbaud a Dickinson) e attraverso il suo lavoro di traduttore dal francese e dall’inglese si confronta con il problema di traghettare un’opera da una lingua all’altra. In una pluralità e ricchezza di approcci, che investono non solo le opere più celebri, ma anche le prime prove, gli interventi presentati in questa sede delineano, nelle opere di Bassani, un articolato sistema di citazioni e assonanze e mettono in valore la complessità dell’idea di "traduzione" concepita dallo scrittore.
Arricchisce il volume l’articolo « Dalla poesia pura all’assenza di poesia » pubblicato da Bassani nel luglio del ’47 sulle pagine de Il Popolo e mai più riproposto. Un testo importante che illumina la concezione bassaniana della parola poetica.

Table Of Contents

  • Copertina
  • Titolo
  • Copyright
  • Sul curatore
  • Sul libro
  • Questa edizione in formato eBook può essere citata
  • Sommario/Sommaire
  • Prefazione (Paola Bassani, Paolo Grossi)
  • La dimensione europea di Giorgio Bassani (Thea Rimini)
  • Tra modernismo e decadentismo/ entre modernisme et décandentisme
  • Bassani e il modernismo europeo. Tra eredità e rifiuto (Massimiliano Tortora)
  • Bassani e il decadentismo europeo: l’esigenza di storicizzare le proprie “furie” (Cristina Terrile)
  • Intertestualità e assonanze/intertextualité et assonances
  • Riflessi stendhaliani nell’opera di Giorgio Bassani (Laurent Béghin)
  • La funzione narrativa dell’intertestualità nel Romanzo di Ferrara (Filippo Grendene)
  • Assonanze europee nel primo Bassani (Thea Rimini)
  • Bassani traduttore in versi e in prosa/Bassani traducteur en vers et en prose
  • Elans d’amour et élancements du cœur. Une étude sur l’idéal traductif de Giorgio Bassani (Martin Rueff)
  • Un exemple de francophilie littéraire : traduction de Furetière et réappropriation du Roman bourgeois (de Ferrare ?) par Giorgio Bassani (Vincent D’Orlando)
  • La fortuna editoriale delle opere di Bassani/La fortune éditoriale des œuvres de Bassani
  • Paperback writer (Domenico Scarpa)
  • Un testo “ritrovato”: Dalla poesia pura all’assenza di poesia/Un texte retrouvé : Dalla poesia puraall’assenza di poesia
  • Poesia e poesia pura: un episodio di critica bassaniana (Gaia Litrico)
  • Dalla poesia pura all’assenza di poesia (Giorgio Bassani)
  • Riassunti
  • Résumés
  • Autori
  • Auteurs
  • Volumi pubblicati nella collana

Thea Rimini (a cura di)

Giorgio Bassani,
scrittore europeo

Leia

Sul curatore

Thea Rimini è assistente di lingua e letteratura italiana all’Université de Mons e all’Université Libre de Bruxelles e collabora con l’Istituto Italiano di Cultura di Bruxelles. Si è perfezionata alla Scuola Normale Superiore di Pisa e ha dedicato numerosi saggi alla letteratura italiana moderna e contemporanea e alla relazione tra letteratura e cinema. Sta collaborando all’edizione delle opere di Antonio Tabucchi nella collana « i Meridiani » Mondadori (uscita prevista per la fine del 2018). Tra le sue pubblicazioni figurano: la monografia Album Tabucchi. L’immagine nelle opere di Antonio Tabucchi (Palermo, Sellerio, 2011), la curatela del volume Tabucchi postumo. Da ‘Per Isabel’ all’archivio Tabucchi della Bibliothèque nationale de France (Bruxelles, Peter Lang, 2017), e diversi saggi sull’adattamento cinematografico di opere letterarie.

Sul libro

In occasione del centenario della nascita di Giorgio Bassani, il convegno Giorgio Bassani, scrittore europeo, organizzato dall’Istituto Italiano di Cultura di Bruxelles in collaborazione con l’Université de Caen-LASLAR e con il sostegno del Comitato Nazionale per le Celebrazioni, ha indagato una dimensione fondamentale dello scrittore di Ferrara: la sua eccezionale apertura europea. Prosatore, poeta, sceneggiatore, editore, Bassani dialoga nelle sue opere con i grandi modelli della letteratura tra Ottocento e Novecento (da Stendhal a Proust, da Baudelaire a Valéry, da Rimbaud a Dickinson) e attraverso il suo lavoro di traduttore dal francese e dall’inglese si confronta con il problema di traghettare un’opera da una lingua all’altra. In una pluralità e ricchezza di approcci, che investono non solo le opere più celebri, ma anche le prime prove, gli interventi presentati in questa sede delineano, nelle opere di Bassani, un articolato sistema di citazioni e assonanze e mettono in valore la complessità dell’idea di “traduzione” concepita dallo scrittore.

Arricchisce il volume l’articolo « Dalla poesia pura all’assenza di poesia » pubblicato da Bassani nel luglio del ’47 sulle pagine de Il Popolo e mai più riproposto. Un testo importante che illumina la concezione bassaniana della parola poetica.

Questa edizione in formato eBook può essere citata

Questa edizione in formato ePub può essere citata. Inizio e fine della pagina corrispondente all’edizione stampata sono segnalati nel testo. Nel caso in cui una parola fosse troncata a cavallo tra due pagine, la segnalazione avviene nel punto in cui la parola stessa è troncata

Paola Bassani

Fondazione Giorgio Bassani, Ferrara

Paolo Grossi

Istituto Italiano di Cultura, Bruxelles

Prefazione

Quando, nel 2012, cominciammo a gettare le basi del lavoro necessario per arrivare alla costituzione di un Comitato nazionale per le celebrazioni del centenario della nascita di Giorgio Bassani, tra le molteplici iniziative ipotizzate (convegni, esposizioni, edizioni, inventari e digitalizzazioni dei manoscritti etc.), un’attenzione particolare ritenemmo dovesse essere riservata all’indagine della dimensione europea dell’opera bassaniana, nella duplice accezione di studio del dialogo con la grande tradizione letteraria della modernità e di analisi dell’attività del traduttore e dell’operatore editoriale. E subito pensammo a Bruxelles quale contesto ideale per accogliere un convegno di studi dedicato alla ricognizione di quel complesso e articolato intreccio di echi e di suggestioni dalle maggiori letterature straniere che percorre l’intera opera di Bassani, poeta, narratore, saggista e traduttore.

Quattro anni pù tardi, nel 2016, circostanze favorevoli permisero che quel progetto si traducesse in realtà grazie all’impegno congiunto dell’Istituto Italiano di Cultura di Bruxelles, del Laboratorio di Ricerca LASLAR (Lettres, Arts du Spectacle, Langues Romanes) dell’Università di Caen-Normandie e al sostegno del Comitato nazionale, nel frattempo costituitosi, e della Fondazione Giorgio Bassani di Ferrara.

Oggi, a sei anni di distanza dal suo primo concepimento, quel percorso di ricerca allora solo tratteggiato, assume, in questo volume di atti del convegno Giorgio Bassani scrittore europeo, i contorni ben definiti di un’approfondita e circostanziata esplorazione che porta in luce una segreta trama di risonanze, di sottese tensioni critiche e di schermaglie intertestuali di cui si innerva e si alimenta la scrittura bassaniana (narrativa e poetica, di traduzione e di intervento saggistico),←7 | 8→ nel suo ininterrotto confronto con il canone letterario occidentale, dal Seicento francese a Charles Baudelaire, da Emily Dickinson à Robert Louis Stevenson, da Benedetto Croce a Thomas Stearn Eliot fino al nouveau roman.

Biographical notes

Rimini Thea (Volume editor)

Thea Rimini è assistente di lingua e letteratura italiana all’Université de Mons e all’Université Libre de Bruxelles e collabora con l’Istituto Italiano di Cultura di Bruxelles. Si è perfezionata alla Scuola Normale Superiore di Pisa e ha dedicato numerosi saggi alla letteratura italiana moderna e contemporanea e alla relazione tra letteratura e cinema.

Previous

Title: Giorgio Bassani, scrittore europeo