Show Less

Crisi e possibilità

Robert Musil e il tramonto dell’Occidente

Series:

Carlo Salzani

L’Uomo senza qualità di Robert Musil si muove in modo costante tra i due poli di crisi e possibilità. Questo studio analizza tre categorie, assi portanti della modernità, che nel romanzo illustrano questo movimento dialettico: il Soggetto, lo Stato, la Storia. Con feroce ironia Musil mostra il tramonto di queste categorie e ne rivela la decomposizione, ma al tempo stesso cerca una via d’uscita per rifondare l’essenza, la socialità e la temporalità dell’agire umano. Il soggetto cartesiano, «forte», «sovrano» ed autocentrato, si sfalda; e tuttavia il romanzo cerca di scovare le possibilità di una sua rifondazione utopica nello spazio lasciato libero dalla sua dissoluzione. Nell’Impero austro-ungarico, lo Stato come identità sovrana e fondante viene meno; ma la Cacania musiliana, presentando l’esasperazione della crisi delle categorie tradizionali della modernità, è il terreno di sperimentazione più adatto per nuove possibilità. La causalità e la finalità del processo storico si frantumano; ma la tensione utopica che anima la ricerca di Musil lo porta a tentare di «reinventare» la storia su modelli diversi ed eterogenei. L’Utopia è infatti la categoria portante del romanzo e guida tutta la pars construens della filosofia musiliana: Musil non si accontenta di descrivere ed analizzare la crisi ed il tramonto di un mondo, ma propone sempre un suo superamento.

Prices

Show Summary Details
Restricted access

1. L’Io insalvabile 25

Extract

CAPITOLO 1 L’Io insalvabile L’io è in senso assoluto così poco persistente quanto i corpi. – Ernst Mach11 1.1 Eigenschaftslosigkeit In quella vera e propria enciclopedia del mondo moderno che è L’Uomo senza qualità, la questione del soggetto occupa una posizio- ne assolutamente primaria, anzi, è il concetto fondamentale e la necessaria premessa per l’analisi di altri fenomeni e categorie della modernità. Infatti protagonista e centro di tutto il romanzo è Ul- rich, l’uomo senza qualità, ed è proprio l’assenza di qualità, l’Eigenschaftslosigkeit, ad essere la categoria per eccellenza del ro- manzo, e a darvi lo stesso titolo. Il trentaduenne Ulrich, in realtà, di “qualità” ne possiede mol- te e così viene descritto in una delle pagine iniziali: Con meravigliosa acutezza egli vedeva in sé – ad eccezione del saper gua- dagnare denaro, che non gli occorreva – tutte le capacità e qualità che il suo tempo apprezzava di più, ma aveva perduto la possibilità di applicarle; e poiché, in fin dei conti, se ormai anche i giocatori di calcio e i cavalli hanno genio, soltanto l’uso che se ne fa può ancora salvarne il carattere particolare, decise di prendersi un anno di vacanza dalla vita per cercare un uso appropriato delle sue capacità.2 1 E. Mach [1886], Die Analyse der Empfindungen und das Verhältnis des Physischen zum Psychischen, Saarbrucken: Muller, 2006 (trad. it. L’analisi delle sensazioni e il rapporto fra fisico e psichico, Milano: Feltrinelli, 1975, p. 39). 2 USQ, p. 49. 26 Crisi e possibilità C’è dunque una causa scatenante che fa sì che...

You are not authenticated to view the full text of this chapter or article.

This site requires a subscription or purchase to access the full text of books or journals.

Do you have any questions? Contact us.

Or login to access all content.