Show Less

L’ospitalità linguistica

Saggio di traduttologia comparata

Series:

Laura Ana Lisi

L’ospitalità linguistica è una posizione tanto etica quanto epistemologica nei confronti dei problemi che presenta il compito di tradurre un testo letterario. Si tratta di permettere che un testo apra spazi nuovi nelle lingue e culture che lo accolgono, per farle risonare in maniera inedita. Il teorico Antoine Berman, in sintonia con la filosofia ermeneutica di Paul Ricœur, ha delineato i principi e le griglie metodologiche di questa teoria.
Il presente volume rende suoi quei principi e percorsi analitici per verificare la loro operatività in un lavoro di traduttologia comparata. Il corpus è dato dalle traduzioni dei racconti di El Llano en llamas di Juan Rulfo al tedesco, inglese, danese e italiano. Si identificano i processi di trasformazione – linguistica e culturale – ai quali i traduttori devono cedere nell’affrontare un’opera di lingua e pensiero stranieri. L’analisi si incentra quindi sulla descrizione delle negoziazioni necessarie per trasporre lo stile ed i micro-universi testuali di Rulfo alle quattro lingue di arrivo.
Il caso dei racconti di Rulfo, che più che altri testi richiedono la partecipazione attiva del lettore nel processo di interpretazione, risulta ideale per illustrare in che modo la traduzione può essere al contempo accesso e non-accesso al testo straniero.

Prices

Show Summary Details
Restricted access

8. La nobilitazione e la volgarizzazione 201

Extract

201 8. La nobilitazione e la volgarizzazione Sotto questo titolo sono aggruppati due procedimenti contrari: la nobilita- zione e la volgarizzazione. La prima è ciò che Berman equipara alla µUHWRULFL]]D]LRQH¶GHOWHVWRIRQWHQHOODWUDGX]LRQHYDOHDGLUHLOFHUFDUHGL renderlo più elegante, di perfezionarlo, tendenza che si basa sulla concezione del testo fonte come qualcosa di non finito, di perfezionabile. In questo senso, la nobilitazione è paragonabile alla razionalizzazione, visto che en- WUDPEHOHWHQGHQ]HPLUDQRDGDXPHQWDUHODµOHJJLELOLWj¶GHOWHVWRIRQWH secondo criteri di stile e di accettabilità appartenenti alla cultura di arrivo. La tendenza contraria è la volgarizzazione, che consiste QHOO¶aggiun- gere determinati tratti stilistici o linguistici alla traduzione per ricreare un tono percepito come popolare o colloquiale nel testo fonte. La volgarizza- zione nella traduzione può verificarsi soprattutto quando la prosa ± come nel caso di Rulfo ± KDGHWHUPLQDWLWUDWWLµYHUQDFRODUL¶RGHOO¶RUDOLWj4XHVWD tendenza QDVFH VHFRQGR %HUPDQ GD XQD FRQIXVLRQH IUD LO µSDUODWR¶ H µO¶RUDOH¶/DYROJDUL]]D]LRQHqLOWHQWDWLYRGLULSURGXUUHO¶RUDOLWjGHOWHVWR fonte nel testRGLDUULYRDWWUDYHUVRO¶LQser]LRQHGLWHUPLQLµYROJDUL¶RµSRSo- ODUL¶GLµpseudo-JHUJKL¶ propri della lingua meta. Non si sono riscontrate, in nessuna delle quattro versioni, tecniche mirate a ricreare i termini verna- colari figuranti nei testi di Rulfo PHGLDQWH O¶LPSLHJR FRQVLVWHQWH QHOOD traduzione di termini appartenenti ad uno specifico vernacolo locale. Si so- no tuttavia trovati casi isolati in cui determinate scelte stilistiche nelle traduzioni rivelano un tentativo di ricreare nel testo di arrivo il tono verna- FRODUHGHOO¶RULJLQDOH 6LHVDPLQHUDQQRLQFLzFKHVHJXHLFDVLGLµQRELOLWD]LRQH¶HµYROJDUL]]a- ]LRQH¶ULVFRQWUDWLQHOFRUSXV 1. Nobilitazione I casi di nobilitazione nelle traduzioni studiate sono numerosi e si sono selezionati per...

You are not authenticated to view the full text of this chapter or article.

This site requires a subscription or purchase to access the full text of books or journals.

Do you have any questions? Contact us.

Or login to access all content.