Show Less
Restricted access

La geografia del racconto

Sguardi interdisciplinari sul paesaggio urbano nella narrativa italiana contemporanea

Series:

Davide Papotti and Franco Tomasi

Lo rappresentazione dello spazio urbano – nella sua complessa e multiforme variabilità – occupa un ruolo sempre più rilevante nella narrativa italiana dell’ultimo decennio, tanto da apparire spesso quale vero protagonista delle storie narrate. In questo libro si presentano alcuni studi di taglio interdisciplinare mirati a sondare, attraverso letture che incrociano i metodi della geografia umanistica e della critica letteraria, come la dimensione urbana venga prendendo forma in alcune esperienze letterarie; ad analisi di carattere comparato che abbracciano più autori e più aree geografiche si affiancano nel volume letture concentrate su singoli autori e singole aree geografiche, tutte però convergenti nell’intento di cogliere i rapporti complessi e rifratti tra territorio urbano e forme del suo racconto.
Show Summary Details
Restricted access

Notizie biografiche

Extract



Davide Papotti è professore associato di geografia presso il Dipartimento A.L.E.F. – Antichistica, Lingue, Educazione, Filosofia dell’Università di Parma, dove insegna il corso di “Geografia culturale”. Ha conseguito una laurea in Materie Letterarie presso l’Università di Parma (1993), un Master of Arts presso la University of Virginia (USA) (1996), un dottorato di ricerca in “Uomo e ambiente” presso l’Università di Padova (2002). Ha insegnato inoltre come professore a contratto presso l’Università del Piemonte Orientale. Si occupa principalmente di rapporti fra geografia e le arti (soprattutto la letteratura), di immigrazione e multicultura in Italia, delle rappresentazioni paesaggistiche nell’immaginario turistico. È autore del volume Geografie della scrittura – Paesaggi letterari del Medio Po (1996), coautore con Marco Aime de L’altro e l’altrove. Antropologia, geografia e turismo (2012), co-curatore (con L. Rossi) di Alla fine del viaggio (2005).

Tania Rossetto è Ricercatore presso il Dipartimento di Scienze Storiche Geografiche e dell’Antichità dell’Università degli Studi di Padova. Dal 2006 insegna Geografia culturale presso la Facoltà di Lettere e Filosofia dell’Ateneo patavino (e tra il 2006 e il 2010 presso l’Università Ca’ Foscari di Venezia). Dal 2003 partecipa a progetti di ricerca europei dedicandosi alla percezione del paesaggio attraverso metodi di ricerca visuali. Ha collaborato a volumi monografici su diversi paesaggi veneti e con vari enti territoriali veneziani indagando iconografie, approcci visuali, sistemi di apprezzamento estetico, immaginari letterari connessi alle matrici geomorfologiche e alle manifestazioni antropiche dei territori, intersecando dimensione iconica e verbale. Da un punto di vista teorico si è occupata di rapporti tra geografia e...

You are not authenticated to view the full text of this chapter or article.

This site requires a subscription or purchase to access the full text of books or journals.

Do you have any questions? Contact us.

Or login to access all content.