Show Less
Restricted access

Armonia e conflitti

Dinamiche familiari nella narrativa italiana moderna e contemporanea

Series:

Edited By Ilaria de Seta

Da alcuni anni, numerosi convegni, pubblicazioni e mostre nel campo della letteratura italiana rivelano un’attenzione crescente verso il tema della famiglia. I rapporti di natura familiare determinano dinamiche particolari tra i personaggi di opere narrative e amplificano il senso generale del loro confronto con la vita. Armonia e conflitti non sono che i due poli delle variegate situazioni che emergono nella trama di romanzi e racconti moderni e contemporanei. Le relazioni tra genitori e figli, il legame tra mariti e mogli, il vincolo tra fratelli e sorelle costituiscono il centro di un sistema di rapporti che prendono forme diverse. Nel volume ogni contributo, analizzando la natura dei problemi familiari presenti nei vari autori trattati e interpretandoli come ingresso privilegiato nei rispettivi universi, aggiunge un tassello allo studio di questo affascinante snodo tematico. Giancarlo Alfano, Daniele Comberiati, Fabio Danelon, Ilaria de Seta, Claudio Gigante, Monica Jansen, Matteo Palumbo, Mara Santi, Sebastiano Triulzi, Bart Van den Bossche e Franco Zangrilli ci introducono in questo viaggio. Distribuiti in due parti, Tra Otto e Novecento e Dal secondo dopoguerra a oggi, i capitoli sono dedicati in parte ad autori grandi e immancabili e in parte ad autori da ri-leggere: Manzoni, Pirandello, Tozzi, Svevo, Martini, Landolfi, Berto, Fallaci e Muratori.
Show Summary Details
Restricted access

Prefazione

Extract



Jean-Louis Dumortier1

Université de Liège

Non ci sono storie di famiglia –nessuna storia di conflitto, risolto o perpetuato, nessuna storia d’armonia, perduta o ritrovata– senza coscienza della generazione, voglio dire: senza la coscienza dell’ascendenza o della discendenza. La coscienza della generazione comincia con il tempo. Comincia con Crono. Generato da Urano e Gea, dal dio Cielo che copre la dea Terra, Crono separa la Terra dal Cielo castrando Urano. Crono prende coscienza della generazione perché Gea, stanca di concepire senza partorire, ingiunge di togliere al suo genitore la potenza della fecondazione. Crono evira Urano. Il sangue del sesso reciso si sparge su Gaia, generando, tra l’altro le Erinni, dedicate alla vendetta dei crimini familiari. E dal seme che contenevano i testicoli d’Urano, mescolato alla schiuma marina, nasce Afrodite. Afrodite che irradia tutti i fuochi dell’amore: quelli che riscaldano e quelli che bruciano, quelli che animano e quelli che distruggono. I modelli dell’eris e dell’eros sono generati dal parricidio.

You are not authenticated to view the full text of this chapter or article.

This site requires a subscription or purchase to access the full text of books or journals.

Do you have any questions? Contact us.

Or login to access all content.