Show Less
Restricted access

Commedia all'italiana come specchio di stereotipi veicolati dal dialetto

Un approccio sociolinguistico

Series:

Anna Grochowska-Reiter

Il volume è uno studio interdisciplinare che solleva l’argomento della presenza e dello sfruttamento degli stereotipi regionali e delle relative forme linguistiche di origine dialettale nei film della commedia all’italiana. Riflette sull’uso del dialetto a scopi comici nelle manifestazioni artistiche e mette in evidenza l’interdipendenza dello stereotipo regionale e dei tratti linguistici dialettali. In base al corpus composto da dieci pellicole uscite tra il 1958 e il 1968 sono stati sottoposti all’analisi quattro stereotipi regionali: romano, milanese, siciliano e veneto e i rispettivi tratti linguistici manifestatisi a ciascun livello di analisi linguistica.

Show Summary Details
Restricted access

Capitolo 9: Stereotipo del veneto nella commedia all’italiana

Extract

← 176 | 177 →

Capitolo 9: Stereotipo del veneto nella commedia all’italiana

9.1  Immagine del Veneto nel cinema italiano

Prima di procedere con la nostra analisi, occorre innanzitutto ribadire la distinzione tra il Veneto regione e Venezia città e, di conseguenza, tra i dialetti veneti e il dialetto veneziano. Questo capitolo sarà dedicato interamente all’analisi dell’immagine del Veneto e dello stereotipo riguardante gli abitanti della regione, mentre le questioni concernenti la città di Venezia vengono tralasciati in quanto estranei al tema della ricerca.

Tuttavia, a titolo di contrasto vale la pena ricordare che Venezia si offrì da sempre come un luogo sconfinato agli occhi dei registi di tutto il mondo, apparendo, fino agli anni Quaranta, un’ambientazione perfetta per le lotte politiche e i conflitti tra i diversi interessi nobiliari. L’uscita del documentario Venezia insorge di Pasinetti (1945) sull’arrivo degli Alleati cambiò definitivamente la prospettiva con la quale veniva guardata la città. Da allora in poi, come ricorda Brunetta (1984: 124), «Venezia diventa […] un punto di approdo e di passaggio per ogni tipo di cinema romantico, drammatico, realistico, turistico, sentimentale, ideologico, avventuroso, storico, e così via».

You are not authenticated to view the full text of this chapter or article.

This site requires a subscription or purchase to access the full text of books or journals.

Do you have any questions? Contact us.

Or login to access all content.