Show Less
Restricted access

Variazioni sull'apocalisse

Un percorso nella cultura occidentale dal Novecento ai giorni nostri

Series:

Edited By Alessandro Baldacci, Anna Małgorzata Brysiak and Tomasz Skocki

L’apocalisse, nelle sue innumerevoli forme e interpretazioni, costituisce uno dei temi cardine della cultura e dell’immaginario collettivo dell’ultimo secolo, in cui ritorna costantemente l’idea della fine e del «dopo la fine». Il volume si propone di indagare, in ottica comparata e interdisciplinare, le più diverse narrazioni e rappresentazioni apocalittiche del XX e XXI secolo, spaziando dalla letteratura al cinema, dall’arte alla filosofia, fino alle serie televisive contemporanee.

Show Summary Details
Restricted access

“Un orrido cominciamento”. Il Decameron come archetipo letterario della narrativa apocalittica (Alberto Iozzia)

Extract

Alberto Iozzia

“Un orrido cominciamento”. Il Decameron come archetipo letterario della narrativa apocalittica

Abstract: By comparing Giovanni Boccaccio’s Decameron and Robert Kirkman’s The Walking Dead it is possible to recognize consistent structural and thematic elements that are as crucial in Boccaccio’s masterpiece as they are critical in modern apocalyptic and post-apocalyptic narrative. Above all, it is the shared theme of social reconstruction that makes possible to consider the Decameron the literary, secular archetype of contemporary end-of-the-world speculative fiction: the story of a society that comes out of a plague and reinvents itself is indeed, and in many ways, the core-plot of apocalyptic and post-apocalyptic tales of the past two hundred years.

Keywords: Boccaccio, Decameron, The Walking Dead, apocalypse, post-apocalyptic, social reconstruction,  plague

Lo scopo di queste mie pagine è di evidenziare il collegamento diretto che esiste, tematico e strutturale, tra le moderne espressioni di narrativa apocalittica e post-apocalittica e un classico della letteratura mondiale quale è il Decameron di Giovanni Boccaccio. Sostengo infatti che i più recenti paesaggi infestati da zombi, così come gli scenari postatomici di tanta narrativa fantascientifica, in qualche modo si relazionino tutti al capolavoro di Boccaccio. Col supporto dei testi, e con una particolare attenzione per The Walking Dead (sia la serie TV che il fumetto creato da Robert Kirkman nel 2003), mostrerò che definire il Decameron archetipo della narrativa post-apocalittica non è un’esagerazione. Per ragioni di spazio, mi concentro qui solo un tema ricorrente: quello della ricostruzione sociale, che è di...

You are not authenticated to view the full text of this chapter or article.

This site requires a subscription or purchase to access the full text of books or journals.

Do you have any questions? Contact us.

Or login to access all content.