Show Less

«Ridere in pianura»

Le specie del comico nella letteratura padano-emiliana

Series:

Edited By Gerhild Fuchs and Angelo Pagliardini

I saggi contenuti nel volume individuano nettamente, nel panorama della letteratura comica novecentesca, una linea di geografia letteraria emiliano-romagnola o più genericamente padana. L’attenzione si focalizza in primo luogo sul gruppo di autori riunitisi negli anni ‘90 intorno alla rivista Il semplice, innanzitutto Ermanno Cavazzoni e Gianni Celati. Ma la verve particolarissima del «comico padano» arriva a permeare tutto lo sviluppo diacronico del Novecento, dalla stagione di autori come Guareschi o Delfini, attraverso le suggestioni dello sperimentalismo e della neoavanguardia, fino al gioco letterario postmoderno. Completa il viaggio nell’universo letterario del «ridere in pianura» la ricerca delle sue radici nel filone dell’epica cavalleresca.

Prices

Show Summary Details
Restricted access

Gerhild Fuchs / Angelo Pagliardini: Introduzione 9

Extract

9Gerhild Fuchs / Angelo Pagliardini Introduzione Nel maggio del 2009 lo scrittore Ermanno Cavazzoni è stato invitato come “Writer in Residence” dalla città di Innsbruck e dalla Facoltà di filologie e culture della nostra università. Sono state quattro settimane di intensa osmosi fra lo scrittore e la città, un soggiorno in cui si sono avvicendati letture pubbliche e laboratori di lettura e analisi del testo con gli studenti di letteratura italiana, e che ha dato occasione allo scrittore di comporre lo scritto che apre il primo capitolo del presente volume. Ma il momento più significativo è stato l’incontro che ha riunito e coagulato le notevoli energie creative e gli spunti di riflessione di altri autori, compagni di strade letterarie di Cavazzoni, come Gianni Celati e Ugo Cornia, che si sono scanzonatamente “messi in vetrina” in occasione del con- vegno sul tema “Le specie del comico nella letteratura padano-emiliana”, un convegno che ha avuto il suo focus principale proprio nella narrativa cara a questi tre scrittori. Ermanno Cavazzoni, Gianni Celati e Ugo Cornia sono legati da interessi e attività letterarie comuni e vengono percepiti come gruppo soprattutto a partire dalla loro collaborazione all’interno della rivista Il Semplice tra il 1995 e il 1997.1 Un gruppo a cui sarebbe doveroso aggiungere almeno Daniele Benati, già ospite a Innsbruck in altra occasione, e più volte nominato nei saggi presenti in questo volume. Il convegno, in cui gli autori sono stati presenti, offrendo anche un loro spunto in apertura e partecipando attivamente alle discussioni, è stato pensato...

You are not authenticated to view the full text of this chapter or article.

This site requires a subscription or purchase to access the full text of books or journals.

Do you have any questions? Contact us.

Or login to access all content.