Show Less

Discorso, interazione, identità

Studiare il parlato attraverso i parlanti

Series:

Giuseppe Paternostro

Il parlato è un oggetto di studio al centro degli interessi di più discipline (linguistica, semiotica, antropologia, sociologia, filosofia). Il volume intende osservare il parlato dal punto di vista dei suoi attori principali: i parlanti. Da questo particolare angolo visuale, il parlato si costituisce come una costruzione discorsiva che si sviluppa all’interno di interazioni tramite le quali i parlanti rappresentano e gestiscono le loro molteplici identità linguistiche e sociali. Discorso, interazione e identità sono i tre piani lungo i quali è possibile vedere i parlanti come soggetti attivi che usano la lingua per agire sul mondo, per descriverlo, per raccontarlo, per ragionare sui fatti che accadono sotto i loro occhi, con i loro occhi. Per questa ragione, viene analizzato un corpus di narrazioni e argomentazioni orali (raccolte nell’ambito della sezione sociovariazionale dell’Atlante Linguistico della Sicilia) in una prospettiva che integra analisi del discorso e sociolinguistica internazionale.

Prices

Show Summary Details
Restricted access

Capitolo 5. L’interazione ragionevole. Argomentare e raccontare insieme

Extract

232 Capitolo 5 L’interazione ragionevole Argomentare e raccontare insieme La teoria dell’argomentazione rifiuta le antitesi troppo nette: mostra che tra la verità assoluta e la non-verità c’è posto per le verità da sottoporsi a continua revisione mercé la tecnica dell’addurre ragioni pro e contro. Sa che quando gli uomini cessano di credere alle buone ragioni, comincia la violenza (Norberto Bobbio) 5.1 Argomentare per interagire, interagire per argomentare Nel capitolo precedente ci siamo confrontati con la narrazione, dando ampio spazio alle dinamiche interazionali ad essa legate. In questo capitolo ci occupe- remo dell’altra attività discorsiva nella quale i parlanti sono quotidianamente impegnati: l’argomentazione. L’argomentazione è stata studiata, a partire dalla retorica classica, da punti di vista diversi, e diverse sono pertanto le teorie che sono state elaborate, ciascuna delle quali focalizza uno dei tanti aspetti che ri- guardano questa complessa e fondamentale attività della comunicazione umana. Alcuni studiosi si sono occupati delle implicazioni pragmatiche e contestuali dell’argomentazione: scelta del tema, ruolo dei protagonisti nel processo discor- sivo, influenza del contesto conversazionale, differenze stilistiche e loro legami con i costumi culturali e con le condizioni sociolinguistiche dei parlanti (cfr. Van Eemeren / Grootendorst 1984, Jacobs / Jackson 1980, Van Eemeren et alii 1993); altri si sono concentrati sulla struttura interna all’argomentazione (cfr. Toulmin 1975) o hanno messo in luce gli aspetti contenutistici e valutativi, i tipi di argomenti, le tecniche argomentative (cfr. Perelman / Olbrechts Tyteca 2001). Sul piano strettamente linguistico, si sono avuti tentativi di giungere alla crea- zione di “una ‘grammatica’...

You are not authenticated to view the full text of this chapter or article.

This site requires a subscription or purchase to access the full text of books or journals.

Do you have any questions? Contact us.

Or login to access all content.