Show Less

La cooperazione tra le autorità nazionali garanti della concorrenza e la Commissione europea e la convergenza tra i sistemi nazionali di tutela della concorrenza

In considerazione della convergenza tra i sistemi nazionali di tutela della concorrenza

Series:

Federica Togo

La ricerca compie una valutazione del funzionamento della Rete europea delle autorità garanti della concorrenza, in cui cooperano le autorità nazionali e la Commissione europea, con un’analisi dei meccanismi introdotti dal regolamento n. 1/2003 e degli aspetti procedurali della cooperazione tra autorità ovvero di quelli inerenti agli strumenti a disposizioni delle autorità (programmi di clemenza, misure cautelari, decisioni che accettano gli impegni). La Rete appare strumento che favorisce la convergenza tra sistemi nazionali di tutela della concorrenza, svolgendo un ruolo di armonizzazione dei programmi di clemenza in Europa e diventando catalizzatore di ulteriori convergenze. Nel capitolo finale sono esaminati gli effetti prodotti dal processo di convergenza sull’ordinamento italiano.

Prices

Show Summary Details
Restricted access

Cap. III – Gli effetti del processo di convergenza sull’ordinamento nazionale italiano

Extract

Par. I – Aspetti generali In quest’ultimo capitolo verranno esaminate le conseguenze del processo di convergenza sull’ordinamento nazionale italiano. Saranno esaminati, quindi, i nuovi poteri dell’autorità nazionale garante della concorrenza e del mercato nella sua veste di componente della Rete europea delle autorità garanti della concorrenza, avendo particolare riguardo all’introduzione del programma di clemenza, alle decisioni di accettazione degli impegni e alle misure cautelari (istituti rispetto ai quali, come si è visto nel capitolo precedente, si riscontra un’alta percentuale di convergenza all’interno dell’Unione Europea). Appare necessario premettere che la concreta operatività della disciplina prevista dal regolamento 1/2003 dipende dall’intervento normativo degli Stati membri non solo con riguardo alle modalità della cooperazione delle autorità nazionali all’interno della Rete, ma anche con riguardo ai poteri attribuiti alle singole autorità nazionali. Pertanto, la mancata convergenza delle legislazioni nazionali determina rilevanti ripercussioni sul piano dell’applicazione effettiva ed uniforme delle regole di concorrenza388. Le modifiche poste in essere a livello comunitario per rendere il sistema di applicazione del diritto comunitario della concorrenza più adeguato alle sfide del mercato unico non potevano, dunque, non avere delle conseguenze sulle singole discipline nazionali. Tali discipline necessitavano di una modifica non solo per consentire il funzionamento de facto dei meccanismi innovativi introdotti dalla riforma, ma anche perché non solo le infrazioni c.d. comunitarie ma anche quelle che ricadono sotto l’applicazione della legislazioni nazionali possano essere valutate alla luce dei nuovi meccanismi introdotti dal regolamento 1/2003389. In questo senso si pensi, ad 388 A. Adinolfi – L. Daniele – B. Nascimbene – S. Amadeo, L’applicazione...

You are not authenticated to view the full text of this chapter or article.

This site requires a subscription or purchase to access the full text of books or journals.

Do you have any questions? Contact us.

Or login to access all content.