Show Less
Restricted access

Il lato oscuro delle parole

The Dark Side of Words

Series:

Edited By Alessandra Calanchi, Gloria Cocchi and Antonio Comune

L’enigma, il gioco, il rompicapo hanno da sempre intrattenuto un rapporto intrigante e privilegiato con la lingua e la letteratura, ed infatti si ritrovano nel corso del tempo e nelle diverse nazioni e culture numerosi ed affascinanti esempi di contiguità e contaminazione reciproca. Questo volume contiene, pur con qualche aggiunta, gran parte dei lavori presentati nel convegno Il gioco, l’enigma, l’inganno nella linguistica e nella pratica letteraria, svoltosi a Urbino nei giorni 29–30 novembre 2012 all’interno della più ampia rassegna interdisciplinare Urbinoir, e ha come oggetto proprio l’interazione fra l’enigma, il gioco di parole e la componente ludica all’interno di discipline anche fra di loro assai eterogenee.
Show Summary Details
Restricted access

Dubbi, sospetti e fiori in cifra per Agatha Christie169

Extract

| 169 →

Caterina Marrone

Dubbi, sospetti e fiori in cifra per Agatha Christie

In un racconto di Agatha Christie intitolato I quattro sospetti, pubblicato per la prima volta (gennaio 1930) sulla Pictorial Rewiev, all’epoca una delle più diffuse e importanti riviste femminili britanniche, lo schema triangolare tipico della storia delittuosa, investigatore/criminale/vittima, si accresce e, fruttuosamente, si complica: in particolare nel vertice del triangolo in cui viene collocata la ‘vittima’. Ossia, in alcuni casi, chi viene ucciso o danneggiato non è il solo a essere leso, ma insieme con lui, tra le vittime, c’è una serie di persone che ingiustamente vengono sospettate di essere gli autori del delitto. Conviene riassumere brevemente la trama dell’intrigo narrativo che si può considerare divisa in due parti: la prima chiarificatrice della maggiore ampiezza del vertice dello schema triangolare anzidetto e la seconda che è il vero cuore della narrazione.

La prima parte, ovvero il racconto esemplificativo, si apre con una conversazione tra il colonnello Bantry e sua moglie Jane, sir Henry, ex commissario di Scotland Yard, il dottor Lloyd e l’anziana miss Marple, il famoso personaggio delle detective stories della Christie, vagamente ispirato a sua nonna. Il discorso naturalmente verte sul delitto, anzi sulla quantità di delitti che generalmente restano impuniti, e tra questi si annoverano sia i delitti rimasti irrisolti sia i crimini mai scoperti. Di questi ultimi non si riesce a dare nemmeno notizia, degli altri invece non s’immagina neppure quanto numerosi essi siano. A questa notizia scandalosa,...

You are not authenticated to view the full text of this chapter or article.

This site requires a subscription or purchase to access the full text of books or journals.

Do you have any questions? Contact us.

Or login to access all content.