Show Less
Restricted access

Gesammelte Werke

Schriften zur philosophischen Pädagogik Teil 1- Bildung – Begeisterung – Freiheit

Series:

Tomasz Stepien

Im Gesamtwerk von Anton Hilckman nimmt die Konzeption der Sinnphilosophie mit der Frage nach dem Sinn von Freiheit, Bildung, Politik, Technik und Geschichte eine besondere Stelle ein. Im Mittelpunkt steht die Konzeption des Menschen als eines für die Freiheit begeisterten Wesens. Freiheit bedeutet aber auch moralische Verpflichtung, womit Hilckman auf die Bedeutung von Bildung bei der Verwirklichung des menschlichen Wesens – der Humanitas – verweist. Seine Sinnphilosophie erscheint als ein Manifest für Freiheit und Würde des Menschen. Zum Teil als Erstveröffentlichungen schließen die in diesem Band erstmalig zusammengestellten sinnphilosophischen Arbeiten Anton Hilckmans eine Forschungslücke in der Philosophie und den Geisteswissenschaften des 20. Jahrhunderts.
Show Summary Details
Restricted access

L’assolutezza della morale e l’indissolubilità del matrimonio secondo F.W. Foerster

Extract

37

Mi sento onorato di parlare in questo convegno altamente qualificato dalla presenza di tanti specialisti della pedagogia; devo però confessare di aver provato grande imbarazzo quando ricevetti il gentile invito di prendervi parte, non essendo io pedagogista di professione e professando, anzi, una scienza che ha poco a che fare con la problematica e gli interessi della pedagogia. Non mi so quindi render conto se il mio possa essere un effettivo contributo.

In un primo tempo pensavo di parlare sull’ideale della formazione educativa delle diverse civiltà, sui diversi ideali dell’uomo entro le diverse civiltà; ma poi mi è sembrato che questo argomento avesse poca attinenza col tema del convegno. Mi sono pertanto proposto qualcosa di più modesto, cioè di richiamare, sia pur brevemente, l’attenzione su un punto dell’insegnamento del pedagogista F.W. Foerster (molto ben conosciuto anche in Italia, grazie alle traduzioni che sono state fatte e diffuse dalla casa editrice “La Scuola”) e precisamente la visione foersteriana della funzione educatrice della famiglia. E qui mi sono trovato di fronte a un altro imbarazzo, cioè che il Foerster direttamente parla molto poco (ed è abbastanza strano) della funzione educatrice della famiglia, di questa comunità primordiale. Infatti, i passi dove il Foerster tratta esplicitamente della funzione educativa della famiglia sono rarissimi; però quando si studia un po’ l’opera del Foerster, nella sua completezza, si scoprono idee che vorrei veramente chiamare “idee guida”.

Anzitutto il Foerster insegna il diritto del fanciullo: il fanciullo ha un diritto naturale a...

You are not authenticated to view the full text of this chapter or article.

This site requires a subscription or purchase to access the full text of books or journals.

Do you have any questions? Contact us.

Or login to access all content.