Show Less
Restricted access

«Contratto autonomo di garanzia» e «Garantievertrag»

Categorie civilistiche e prassi del commercio

Series:

Giovanni B. Barillà

Il lavoro si propone di analizzare il contratto autonomo di garanzia, uno degli istituti giuridici più utilizzati nella prassi bancaria e nel commercio internazionale, avendo come punto di partenza gli ordinamenti italiano e tedesco. Attraverso un costante monitoraggio della dottrina formatasi sul tema
e della giurisprudenza dei due Paesi coinvolti, l’autore si è posto l’obiettivo di individuare la disciplina più confacente allo strumento contrattuale studiato, avanzando soluzioni rispettose del quadro sistematico, ma che tengano conto delle esigenza di elasticità e speditezza dei traffici commerciali. Il presente studio, corredato dalla prefazione di Giuseppe B. Portale, uno dei maggiori esperti sul tema, vuole essere una base per l’inquadramento a livello teorico del modello negoziale analizzato, e al tempo stesso un utile strumento per gli operatori nella prassi.
Dal contenuto: Fondamenti del contratto autonomo di garanzia e sua validità in Italia e in Germania – Causalità e astrattezza – Rapporti giuridici tra i soggetti dell’operazione economica: ordinante, garante e beneficiario – Tutela cautelare – Exceptio doli Titolarità dell’azione di ripetizione – Garanzie «indirette» – Legge applicabile alle garanzie internazionali – Formalismo – Profili distintivi con la fideiussione.