Show Less
Restricted access

PIRANDELLO TRA PRESENZA E ASSENZA

Per la mappatura internazionale di un fenomeno culturale

Edited By Paola Casella and Thomas Klinkert

L’opera pirandelliana ha conosciuto, fin dall’inizio, una fortuna variabile. Affermatosi in Italia come narratore con Il fu Mattia Pascal, Pirandello raggiunge fama internazionale con le messe in scena a Londra, a New York e a Parigi dei Sei personaggi in cerca d’autore. A partire dagli anni Venti la sua influenza penetra nel sostrato culturale moderno, agendo in modo talora sotterraneo su scrittori e artisti dei più svariati ambiti. Si può così parlare di una doppia presenza di Pirandello: egli continua ad essere letto come autore di certi testi, ma è ravvisabile anche una sua influenza celata per quanto riguarda alcuni snodi della sua poetica e della sua Weltanschauung, come l’umorismo, il relativismo psicologico e conoscitivo, i limiti della comunicazione e comprensione reciproca. I saggi riuniti in questo libro mostrano come la variabilità temporale e spaziale della presenza o dell’obsolescenza di alcuni stimoli pirandelliani risulti significativa per il quadro artistico e socioculturale di un paese. Studiosi internazionali mettono in luce la dialettica tra presenza e assenza di opere e di temi pirandelliani in diverse culture nazionali dagli inizi del Novecento ad oggi. Con focus non scontati e contributi innovativi, il libro pone le basi per una mappatura della ricezione pirandelliana in quanto fenomeno culturale del mondo globalizzato e fornisce una rilettura attuale del farsi della nostra sensibilità estetica ed esistenziale.

Indice: Paola Casella/Thomas Klinkert: Introduzione – Pirandello nel quadro del modernismo: tra epistemologia ed estetica – Antonella Del Gatto: Linguaggio e ricezione in Pirandello: tra Benjamin e Jakobson – Thomas Klinkert: Pirandello autore del modernismo europeo – Antonio Sichera: Il Pirandello di Montale – Modulazioni storiche della ricezione pirandelliana in Spagna, Argentina, Francia e Svizzera – Georges Güntert: Pirandello e la letteratura spagnola del Novecento: un’affinità che viene da lontano – Michael Rössner: Un grottesco transatlantico. Pirandello e l’Argentina – Dominique Budor: Le «maschere» francesi di Pirandello: dalla ‘rivoluzione teatrale’ alla nevrosi in scena – Anna Pevoski: Pirandello attraverso il caleidoscopio svizzero – Paola Casella: Pirandello nei mezzi di comunicazione di massa: il caso della Radiotelevisione della Svizzera Italiana –Multimedialità di Pirandello: tra creazione e ricezione – Alessandra Vannucci: Pirandello agli attori – Angelo Mangini: Serafino e il vampiro. Pirandello, Murnau e il cinema come ‘perturbante’ – Marialaura Simeone: Da Die Riesen vom Berge (1994) a In cerca d’autore. Studio sui Sei personaggi (2012): Luca Ronconi ‘traduttore’ di Pirandello – Pierre Lepori: «Creare, crearsi». Pirandello queer – Sugli autori – Indice dei nomi – Indice delle opere di Pirandello.