Loading...

La tradizione epica e cavalleresca in Italia (XII-XVI sec.)

by Claudio Gigante (Volume editor) Giovanni Palumbo (Volume editor)
©2011 Edited Collection 357 Pages

Summary

In uno studio pubblicato nel 1970, Carlo Dionisotti scriveva: «la ricerca sulla poesia cavalleresca [...] è ancora tutta da fare». Questo giudizio inappellabile è riaffermato anche nel bilancio più recente sulla Letteratura cavalleresca, pubblicato da Marco Villoresi nel 2000.
Le ricerche qui riunite sono state presentate da specialisti belgi, francesi e italiani in occasione di un Convegno internazionale che si è tenuto presso le Facultés Universitaires Notre-Dame de la Paix de Namur e l’Université Libre de Bruxelles dal 19 al 21 dicembre 2007. Gli interventi seguono il cammino di quella tradizione narrativa che va dai testi francesi circolanti nella Penisola fino ai grandi autori del Rinascimento, passando per la letteratura franco-italiana. Tale percorso offre nuove interpretazioni d’opere ben conosciute, permette di scoprire dei testi a torto trascurati e solleva importanti questioni metodologiche d’ordine linguistico, filologico e letterario. Il presente volume si propone così di contribuire alla costruzione di un edificio storiografico ancora in cantiere: la storia della letteratura cavalleresca in Italia.

Details

Pages
357
Year
2011
ISBN (PDF)
9783035260359
ISBN (Softcover)
9789052016511
DOI
10.3726/978-3-0352-6035-9
Language
Italian
Publication date
2011 (February)
Keywords
Epica francese in Italia Littérature épique et chevaleresque en Italie Letteratura epica e cavalleresca in Italia
Published
Bruxelles, Bern, Berlin, Frankfurt am Main, New York, Oxford, Wien, 2010. 357 p., 5 ill.

Biographical notes

Claudio Gigante (Volume editor) Giovanni Palumbo (Volume editor)

Claudio Gigante è professore di Letteratura Italiana all’Université Libre de Bruxelles. Si è occupato di letteratura epica nel Cinquecento, di letteratura religiosa e di poesia maccheronica, oltre che della teoria della creazione in Dante, delle strutture del mito letterario nel XVI sec. e dei romanzi di Foscolo e d’Azeglio. Giovanni Palumbo è professore di Filologia romanza alle Facultés Universitaires Notre-Dame de la Paix de Namur. Si è principalmente occupato della letteratura alla corte di Borgogna, delle chansons de geste e della letteratura italiana del Rinascimento.

Previous

Title: La tradizione epica e cavalleresca in Italia (XII-XVI sec.)