Show Less
Restricted access

Studi Pergolesiani / Pergolesi Studies

Series:

Edited By Francesco Cotticelli and Paologiovanni Maione

Il libro raccoglie gli atti del convegno internazionale Sopra il gusto moderno: Civiltà musicale napoletana nell’età di Pergolesi, tenutosi a Napoli nel Gennaio del 2010 nell’ambito delle celebrazioni per i 300 anni della nascita di Pergolesi. Il volume esplora l’epoca e il contesto in cui fiorì il genio di Pergolesi in prospettiva interdisciplinare. Particolare rilievo ha la ricerca archivistico-documentaria: oltre 10000 notizie inedite sulla vita teatrale e musicale a Napoli nel primo Settecento sono riportate alla luce e permettono una nuova ricostruzione storica di quella stagione.

The book contains the proceedings of the conference Sopra il gusto moderno: Civiltà musicale napoletana nell’età di Pergolesi, held in Naples in January 2010 as part of the celebrations for the 300 th anniversary of Pergolesi’s birth. Based on an interdisciplinary perspective, it provides insight into the time and context in which Pergolesi’s genius flourished. Special emphasis is placed upon archival research: over 10000 unpublished documents about the musical and theatrical life in Naples in the early 18 th century are brought to light, so as to offer a new historical reconstruction of that age.
Show Summary Details
Restricted access

Profilo melodico e fraseologia nelle arie di Giovanni Battista Pergolesi e Leonardo Leo. I drammi seri

Extract



Con il presente contributo ci si propone di studiare uno specifico aspetto di tecnica compositiva nei numeri chiusi dei drammi seri di Giovanni Battista Pergolesi e Leonardo Leo: la struttura musicale dell’incipit vocale e la fisionomia del corrispondente segmento fraseologico nella seconda intonazione della prima strofa, dunque in quella sezione dell’aria solitamente chiamata A’. L’obiettivo della ricerca consiste nell’individuazione di tendenze comuni e divergenze tra due compositori che in certo senso, nell’ambito delle direzioni stilistiche degli anni trenta del Settecento, rappresentano scelte fortemente eterogenee. Una volta interpretati i dati puramente statistici, lo studio della fenomenologia degli incipit vocali sarà applicato al contesto dell’intera aria, attraverso l’esempio di un’opera presa a campione, l’Olimpiade di Pietro Metastasio, intonata da Pergolesi nel 1735 e da Leo nel 1737.1

Tra i numerosi contributi degli scorsi decenni sull’aria settecentesca, ancora oggi fondamentale è la monografia di Reinhard Strohm, Italienische Opernarien des frühen Settecento, focalizzata sulle composizioni del genere risalenti al cruciale decennio 1720-1730, contrassegnato da un mutamento del gusto e dalla conseguente affermazione dello stile pregalante. Uno studio mirato all’interpretazione della sintassi musicale nell’aria pergolesiana è rappresentato dal contributo di Renato Di Benedetto nel quarto numero di «Studi Pergolesiani».2 Il metodo proposto dallo studioso, che è stato in questa sede essenziale nella fase preparatoria e analitica, presenta l’indiscutibile pregio di considerare il testo poetico in primo luogo nel ← 121 | 122 → suo trattamento da parte del musicista, cioè senza tralasciare alcuna delle ripetizioni testuali che così spesso ricorrono nelle arie del secondo e...

You are not authenticated to view the full text of this chapter or article.

This site requires a subscription or purchase to access the full text of books or journals.

Do you have any questions? Contact us.

Or login to access all content.