Show Less

La tradizione epica e cavalleresca in Italia (XII-XVI sec.)

Series:

Edited By Claudio Gigante and Giovanni Palumbo

In uno studio pubblicato nel 1970, Carlo Dionisotti scriveva: «la ricerca sulla poesia cavalleresca [...] è ancora tutta da fare». Questo giudizio inappellabile è riaffermato anche nel bilancio più recente sulla Letteratura cavalleresca, pubblicato da Marco Villoresi nel 2000.
Le ricerche qui riunite sono state presentate da specialisti belgi, francesi e italiani in occasione di un Convegno internazionale che si è tenuto presso le Facultés Universitaires Notre-Dame de la Paix de Namur e l’Université Libre de Bruxelles dal 19 al 21 dicembre 2007. Gli interventi seguono il cammino di quella tradizione narrativa che va dai testi francesi circolanti nella Penisola fino ai grandi autori del Rinascimento, passando per la letteratura franco-italiana. Tale percorso offre nuove interpretazioni d’opere ben conosciute, permette di scoprire dei testi a torto trascurati e solleva importanti questioni metodologiche d’ordine linguistico, filologico e letterario. Il presente volume si propone così di contribuire alla costruzione di un edificio storiografico ancora in cantiere: la storia della letteratura cavalleresca in Italia.

Prices

Show Summary Details
Restricted access

Premessa 9

Extract

9 Premessa Claudio GIGANTE e Giovanni PALUMBO In uno studio pubblicato nel 1970, Carlo Dionisotti scriveva: «la ricerca sulla poesia cavalleresca [...] è ancora tutta da fare». Questo giudizio inappellabile è stato poi ribadito dallo stesso studioso nel 1989.1 In questi ultimi anni, la situazione è certamente cambiata e le nostre conoscenze hanno fatto registrare notevoli progressi; ciò nonostante, è significativo che il bilancio più recente sulla Letteratura cavalleresca, pubblicato da Marco Villoresi nel 2000,2 si apra con considerazioni analoghe a quelle di Dionisotti. Il presente volume non ambisce certo a colmare una lacuna così profonda né si prefigge di ricostruire in modo organico e completo la lunga storia della letteratura epica e cavalleresca in Italia, che va dai testi francesi circolanti nella Penisola fino ai grandi autori del Rinascimento, passando per la letteratura franco-italiana. Esso si propone piuttosto di portare il proprio contributo alla costruzione di un edificio storiografico, tuttora in cantiere, fornendo nuove interpretazioni d’opere ben conosciute, portando all’attenzione testi a torto trascurati e sollevando – a partire da casi precisi – importanti questioni metodologiche d’ordine linguistico, filologico e letterario. Le ricerche qui riunite sono state presentate in occasione di un Convegno internazionale che si è tenuto alle Facultés Notre-Dame de la Paix de Namur e all’Université Libre de Bruxelles dal 19 al 21 dicembre 2007. Abbiamo il piacere di accogliere nel volume anche l’intervento di Paola Moreno, che per sfortunate circostanze non era stato pronunciato in quell’occasione. Al momento di pubblicare gli Atti dell’incontro, la nostra riconoscenza va naturalmente a tutti gli specialisti...

You are not authenticated to view the full text of this chapter or article.

This site requires a subscription or purchase to access the full text of books or journals.

Do you have any questions? Contact us.

Or login to access all content.