Show Less
Restricted access

Italiano e Dintorni

La realtà linguistica italiana: approfondimenti di didattica, variazione e traduzione

Series:

Edited By Giovanni Caprara and Giorgia Marangón

Il volume riunisce trentatré contributi di carattere multidisciplinare e offre ai lettori una visione complessiva e attuale della realtà composita della lingua italiana e delle sue traduzioni. Le prime pagine sono firmate dal professor Gaetano Berruto, dell'Università di Torino e dalla professoressa Elena Pistolesi, dell'Università di Modena e Reggio Emilia. Seguono lavori suddivisi in quattro blocchi tematici: variazione linguistica, didattica della lingua italiana, linguistica contrastiva e traduzione da e verso l’italiano. In questo modo gli autori intendono proporre una nuova prospettiva sull’italianistica che troppo spesso si concentra soltanto sullo studio della letteratura.

Show Summary Details
Restricted access

La traduzione di testi di teatro di narrazione: Luis García Araus traduttore di Ascanio Celestini (Marina Sanfilippo)

Extract

← 326 | 327 →

Marina Sanfilippo

Universidad Nacional de Educación a Distancia (UNED)

La traduzione di testi di teatro di narrazione: Luis García Araus traduttore di Ascanio Celestini

Cuando uno dice en un idioma lo que está escrito en otro, a la fuerza tiene que inventar un poquito para que lo entiendan (Siria Poletti, Extraño oficio)

1. Introduzione

Ho scelto di occuparmi in questa sede delle traduzioni in spagnolo di due testi teatrali di Celestini1 per una duplice ragione: da una parte mi interessa analizzare le difficoltà che si presentano al momento di rendere in un’altra lingua il discorso orale del Teatro di Narrazione (in particolar modo nell’opera dell’autore romano), dall’altra credo che questa scelta possa essere anche un modo di combattere “quella tacita esclusione degli attori-scrittori dal canone della letteratura italiana” (Taviani, 2012: 1012) di cui Ferdinando Taviani ha scritto a proposito dell’edizione delle opere complete di Carmelo Bene o della concessione del premio Nobel a Dario Fo.

Per quel che riguarda la traduzione teatrale in generale, sembra ormai banale affermare che questa non possa essere analizzata come se fosse una traduzione letteraria tout court2, ma, data la tradizione testocentrica del teatro occidentale ← 327 | 328 → moderno, non fa male ricordarlo. La letteratura drammatica è vincolata a modalità profondamente diverse e a volte contrapposte tra loro tanto che, come si domandava a questo proposito Gerardo Guccini qualche anno fa, “Di che cosa è traccia la scrittura [teatrale...

You are not authenticated to view the full text of this chapter or article.

This site requires a subscription or purchase to access the full text of books or journals.

Do you have any questions? Contact us.

Or login to access all content.