Show Less

La garanzia dell‘autonomia locale negli ordinamenti italiano e tedesco

Unʼindagine comparata, con particolare riferimento al comune

Series:

Lorenzo Cristanelli

L’opera costituisce un’analisi comparata, a livello costituzionale, della kommunale Selbstverwaltung e dell’autonomia locale, negli ordinamenti tedesco ed italiano, con particolare attenzione all’ente Gemeinde/Comune. Vengono descritte le istituzioni del governo locale e le relazioni tra i diversi livelli di governance ( Bund, Länder, Kommunen in Germania; Stato, Regioni ed Enti locali in Italia). Viene quindi trattato il principio autonomistico sotto i profili dell’evoluzione storica, del fondamento giuridico costituzionale, delle funzioni amministrative del livello locale, e della sua tutela in sede giurisdizionale. Nelle conclusioni viene data una valutazione complessiva sul principio autonomistico all’interno del «tessuto» costituzionale dei due ordinamenti considerati.

Prices

Show Summary Details
Restricted access

Capitolo secondo: L’evoluzione storica dell’autonomia locale

Extract

71 Capitolo secondo L’evoluzione storica dell’autonomia locale 2.1 Generalità L’evoluzione storica della disciplina delle istituzioni locali, e dello stesso principio di autonomia locale, presenta, nei due ordinamenti tedesco ed italiano, tratti che si possono in certo qual modo definire similari. Ripercorrendo tale evoluzione, nel quadro della storia costituzionale dei due paesi, emerge un analogo fil rouge, lungo il quale affiorano – benché spesso in tempi diversi, e accompagnati da strumenti di diversa natura ed intensità – momenti fondamentali comuni, o quan- to meno comparabili. Possiamo così individuare un momento fondativo, situato approssimativamente nella prima metà dell’Ottocento (fino agli anni dell’uni- ficazione nazionale), nel corso del quale vengono posti i pilastri che, in misura più o meno durevole, hanno costituito a lungo la struttura istituzionale portante degli enti locali, e di cui rimane traccia ancora oggi nella legislazione sugli enti locali. Negli anni ‘20-‘40 del Novecento si instaura un momento regressivo con l’avvento dei regimi fascista e nazista, i quali si caratterizzano per un deciso disconoscimento dell’autonomia locale, comportando conseguentemente un annichilimento degli enti locali. All’indomani della seconda guerra mondiale si apre il momento costituente, della ricostruzione democratica, con la promulga- zione della Costituzione del 1948 e del Grundgesetz del 1949: i valori liberali vengono riaffermati, ma con significative impronte di novità (art. 5, Cost. e art. 28, co. 2, prop. 1, LF). Nel quadro di più ampi movimenti di ripensamento dell’architettura dello Stato si apre, infine, negli anni ‘70-‘90 del Novecento, un ulteriore momento, il quale, seppure incida in maniera...

You are not authenticated to view the full text of this chapter or article.

This site requires a subscription or purchase to access the full text of books or journals.

Do you have any questions? Contact us.

Or login to access all content.