Show Less
Restricted access

Retorica della Linguistica

Scienza, Struttura, Scrittura

Series:

Maria Zaleska

La ricerca sistematizza le modalità di presentazione del sapere specialistico in linguistica. Si esplorano le forme del saggio e dell’articolo nelle riviste linguistiche moderne. La metodologia applicata combina la retorica con l’analisi dei generi del discorso. Le categorie retoriche dei genera dicendi, nonché quelle dell’ inventio, della dispositio e dell’ elocutio permettono di individuare regolarità, funzionali a diversi tipi di ricerche linguistiche. L’esemplificazione illustra come i linguisti elaborano il sapere disciplinare, costruendo descrizioni, analisi, interpretazioni, spiegazioni e predizioni. Il modello proposto offre criteri sistematici di segmentazione dei testi in parti funzionali. Permette inoltre di individuare le forme ibride dei generi del discorso.
Show Summary Details
Restricted access

11. Conclusioni

← 426 | 427 →11. Conclusioni

Extract

Everything is vague to a degree you do not realize till you have tried to make it precise.

Bertrand Russell

Il presente studio offre prima di tutto un contributo teorico alla retorica. Completata la nota distinzione fra rhetorica utens e rhetorica docens con la terza categoria – la retorica come disciplina – è stata proposta una sistematizzazione di quest’ultima e la sua articolazione in diversi filoni, il che ha permesso di distinguere fra accezioni finora spesso confuse.

Lo studio dei knowledge-making texts raccolti nel corpus conferma che la retorica risulta inerente ai testi scientifici. Dal repertorio dei mezzi individuato nella retorica generale, gli studiosi di singole discipline ne selezionano alcuni, particolarmente adatti agli scopi specifici delle loro rispettive attività epistemiche e comunicative. In questa ricerca è stato esplorato un sottofilone della retorica della scienza: la retorica della linguistica, anzi, la retorica della linguistica nella linguacultura italiana.

Dal punto di vista teorico-metodologico, fra le due maggiori impostazioni di studio della retorica come disciplina, concentrate sulla dimensione testuale e logico-metodologica – una che favorisce la figuratività, l’altra che si concentra sull’argomentazione – è stata privilegiata quest’ultima. Laddove opportuno, si è fatto il collegamento fra l’argomentazione (e, più ampiamente, il ragionamento disciplinare) con la figuratività. Di conseguenza, è stato possibile mostrare come certe operazioni epistemico-testuali si possono considerare manifestazioni dei tropi e delle figure retoriche (per es., la sineddoche nella costruzione del corpus, l’evidentia nella presentazione del metodo, l’interpretatio e la perifrasi nell’interpretazione).

You are not authenticated to view the full text of this chapter or article.

This site requires a subscription or purchase to access the full text of books or journals.

Do you have any questions? Contact us.

Or login to access all content.