Search Results

You are looking at 1 - 4 of 4 items for

  • Author or Editor: Anna-Maria De Cesare x
Clear All Modify Search
Restricted access

Il parlato nella scrittura italiana odierna

Riflessioni in prospettiva testuale

Edited by Angela Ferrari and Anna-Maria De Cesare

La scrittura italiana contemporanea non lette-raria si è oramai appropriata di strutture linguistiche che la norma tradizionale confinerebbe al parlato, e che effettivamente fino a qualche decina d’anni fa appartenevano solo all’orale. Il fenomeno coinvolge tutti i livelli linguistici: lessico, morfologia, sintassi, punteggiatura, testo. Ma, al di là di questo suo aspetto ‘pan-strutturale’, qual è la reale estensione del fenomeno? Quali le precise forme della sua manifestazione, e quale la sua ragion d’essere?
Gli studi qui proposti si configurano come un piccolo insieme di analisi di strutture linguistiche che possono essere considerate come particolarmente rappresentative e adeguate a offrire un contributo alla comprensione dell’assorbimento del parlato nella scrittura italiana odierna. Il loro taglio è volutamente diverso, in modo da individuare le molteplici sfaccettature del problema. Li accomuna la stessa ipotesi di fondo: lo scritto si appropria di quelle strutture linguistiche orali che sono provviste di una motivazione testuale, vale a dire che portano iscritte nella loro forma caratteristiche semantiche e informative che le rendono preziose per mettere in scena in modo univoco e trasparente l’architettura del testo.
Restricted access

Current Issues in Italian, Romance and Germanic Non-canonical Word Orders

Syntax – Information Structure – Discourse Organization

Series:

Edited by Anna-Maria De Cesare and Davide Garassino

This volume aims at offering an up-to-date survey on non-canonical word orders and their interplay with information structure and discourse organization. The contributions analyze different non-canonical syntactic structures (fronting, inversion, dislocations, and cleft constructions), focusing on Italian alone or on Italian in a contrastive perspective with one or more Romance (French, Romanian, Portuguese, Spanish) and/or Germanic (English and German) languages. The authors tackle the main issue of the volume from a variety of perspectives and by relying on different theoretical frameworks. At the same time, they all offer a fine-grained description of the structures analyzed on the basis of a solid empirical foundation.
Restricted access

Edited by Iorn Korzen, Angela Ferrari and Anna-Maria De Cesare

Questo volume raccoglie sedici studi che affrontano aspetti linguistici e comunicativi di tre lingue romanze (l’italiano, il francese e lo spagnolo) e di tre lingue germaniche (l’inglese, il tedesco, il danese). Esso si articola in tre sezioni tematicamente omogenee dedicate alla lingua, con particolare attenzione al lessico e alla sintassi; al testo, di cui si affrontano l’organizzazione semantica e alcuni dispositivi di coesione; e alla cognizione e alla cultura, in cui sale in primo piano il legame tra fenomeni linguistici ed extralinguistici.
This volume includes sixteen contributions dealing with linguistic and communicative aspects of three Romance languages (Italian, French, Spanish) and three Germanic languages (English, German, Danish). The volume is divided into three thematically homogeneous sections devoted to language, with particular attention to lexicon and syntax; text, which addresses questions related to semantic organization and certain cohesive devices; and cognition and culture, in which the relation between linguistic and extra-linguistic phenomena are the main focus of interest.
Restricted access

Series:

Anna-Maria De Cesare, Davide Garassino, Rocío Agar Marco, Ana Albom and Doriana Cimmino

Questo volume persegue un triplice obiettivo. In primo luogo, si descrivono le proprietà distribuzionali, formali e funzionali dei costrutti di sintassi marcata dell’italiano dell’uso medio alla luce del loro impiego nella scrittura dei quotidiani online, un tipo di testo ancora poco noto. In secondo luogo, si identificano le proprietà che caratterizzano tali costrutti in un contesto europeo, vale a dire rispetto alle proprietà delle stesse (o analoghe) strutture in francese, spagnolo, tedesco e inglese. Questa scelta si giustifica con il fatto che il confronto interlinguistico permette di raggiungere il terzo obiettivo della presente ricerca: collocare l’italiano in un quadro tipologico romanzo e, più generalmente, europeo.